I club di Serie A indebitati col fisco: giallo sulla Juve, quattro in difficoltà

Giovanni Benvenuto
Serie A logo
Serie A logo / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

La risposta freddissima da parte del Governo Meloni alla richiesta di aprire allo "spalmadebiti" per i contributi irpef non versati e sospesi ai club del nostro campionato durante la diffusione del Covid-19 sta facendo letteralmente tremare non solo le squadre di Serie A ma anche quelle delle leghe minori. Il portale Calciomercato.com aveva già accennato questa situazione, con i 500 milioni che i club devono al fisco per gli arretrati sulle tassazioni degli stipendi (tema che verrà poi discusso dall'assemblea di Lega).

Quali sono gli importi e le squadre più a rischio? Il Fatto Quotidiano analizza la situazione. Al momento il club con più debiti è l'Inter (50 milioni), seguita da Lazio (40 mln) e Roma (38). Più lontane Napoli con 25 milioni, Fiorentina con 15 milioni e Milan con 10 milioni. Persiste il "giallo" legato alla Juventus: il club bianconero deve al fisco 30 milioni, ma attualmente la società è sotto la lente d'ingrandimento della Procura di Torino nell'inchiesta Prisma.

Maurizio Arrivabene, Andrea Agnelli, Federico Cherubini, Pavel Nedved
Maurizio Arrivabene, Andrea Agnelli, Federico Cherubini, Pavel Nedved / Jonathan Moscrop/GettyImages

Le società citate in precedenza, seppur mandando in rosso i bilanci, potrebbero pagare il debito. I club che potrebbero avere qualche problema a pagare sarebbero Lazio, Torino, Sampdoria ed Hellas Verona.

facebooktwitterreddit