I 5 più importanti dirigenti senza contratto

Alessio Eremita
FRANCK FIFE/Getty Images
facebooktwitterreddit

Sono molti i dirigenti sportivi, attualmente senza contratto, che sperano di ricevere una chiamata da parte di qualche club nel 2021. Da Luis Campos a Massimiliano Mirabelli e Zvonimir Boban: vediamo quali sono i cinque direttori più importanti del momento che scalpitano per tornare protagonisti nel mondo del calcio.


Luis Campos

REMY GABALDA/Getty Images

Luis Campos ha lasciato di recente il Lille, di cui è stato direttore sportivo per poco più di tre anni. Nella carriera del portoghese spiccano il ruolo di osservatore per il Real Madrid (stagione 2012/13) e direttore tecnico al Monaco (dal 2013 al 2016). Campos è stato molto vicino alla Serie A, salvo poi incassare il dietrofront della Roma che era alla ricerca di un sostituto di Gianluca Petrachi.


Daniele Faggiano

Alessandro Sabattini/Getty Images

È durata giusto il tempo di una sessione di calciomercato l'avventura di Daniele Faggiano all'interno dell'organigramma societario del Genoa. Dopo un mercato condotto in pieno stile Preziosi, con un notevole viavai di calciatori, l'ex dirigente del Parma ha deciso di rinunciare alla propria carica dopo alcuni dissidi con il presidente rossoblù e altri colleghi.


Massimiliano Mirabelli

Alessandro Sabattini/Getty Images

Tutti ricorderanno la campagna acquisti faraonica di Massimiliano Mirabelli al Milan, con oltre 200 milioni di euro spesi e davvero pochi risultati ottenuti sul campo. L'ex responsabile scouting di Sunderland e Inter vorrebbe ripartire, magari con maggiore consapevolezza dei propri mezzi. C'erano stati contatti con alcune big, ma il percorso di Mirabelli potrebbe trovare un nuovo punto di partenza in una medio-alta della Serie A. Oppure all'estero...


Zvonomir Boban

Alessandro Sabattini/Getty Images

Zvonimir Boban ha lasciato con molto clamore il Milan nel marzo scorso, quando ha deciso di risolvere consensualmente il proprio contratto per via di aperti e insistenti scontri con l'amministratore delegato Ivan Gazidis. Il croato, ex segretario della FIFA prima della sua parentesi in rossonero, si è rivelato un ottimo dirigente specialmente in sede di mercato. Le sue conoscenze di giovani talenti farebbero comodo a molte società europee.


Andoni Zubizarreta

NICOLAS TUCAT/Getty Images

La sua carriera di direttore sportivo descrive perfettamente le qualità di Andoni Zubizarreta, capace di avviare un progetto tecnico e portarlo avanti per molti anni, garantendo continuità e buoni risultati sia a livello economico sia a livello di campo. Dal luglio 2010 al gennaio 2015 è stato al Barcellona, mentre dall'ottobre 2016 al maggio 2020 ha tentato di cambiare le sorti del Marsiglia in Ligue 1. Per completare il quadro, mancano solamente Serie A e Premier League.


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.

facebooktwitterreddit