Opinioni

I 3 club di Serie A che dovrebbero ingaggiare Isco

Francesco Castorani
Isco
Isco / Quality Sport Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Francisco Roman Alarcon Suarez, o più comunente Isco, ha salutato il Real Madrid dopo esssere entrato a far parte dei pochi calciatori in grado di vincere 5 Champions League. Non da protagonista, almeno quest'anno, così come Bale e Marcelo. Quello di questa stagione non è stato un caso: Isco ha perso fiducia e minuti nel corso degli anni e si è visto via via relegare a un ruolo di margine nel Real Madrid.

Dopo 9 anni è però arrivato il momento di guardare altrove. Il campione andaluso si libererà il 30 giugno a parametro zero e per lui si sono attivati diversi club. Ha 30 anni e può tornare ai livelli a cui ci aveva abituato, magari in una squadra inferiore al Real Madrid, ma pur sempre di livello. Dalla Spagna è emerso che ci sarebbero 4 squadre interessate a lui: Betis e Siviglia, per riportare l'andaluso nella sua regione di nascita, la Roma di Jose Mourinho e il Galatasaray dello spagnolo Domenec Torrent.

Proviamo a immaginare Isco in Serie A. Il campione spagnolo rappresenta un'operazione possibile per diversi club. Ne abbiamo scelti 3 in cui il trequartista si potrebbe adattare a meraviglia.

1. Milan

Milan. I rossoneri sono alla ricerca di un esterno e forse anche di un trequartista. Il prestito di Brahim Diaz per un altro anno non mette fretta in quella posizione, in cui però alcune volte Pioli gli ha preferito sia Krunic che Kessie. Quello del trequartista è un ruolo in cui il Milan potrebbe tentare un'upgrade, viste le prestazioni non troppo convincenti del 10 spagnolo.

Isco incarna l'essenza del trequartista e in una rosa giovane, fattore su cui Maldini e Massara sono sempre molto attenti, potrebbe rappresentare un acquisto comunque di esperienza e personalità. Far correre Leao sulla sinistra e servire Giroud e i suoi compagni all'interno dell'area. Isco e il Milan al momento è solo una suggestione, ma vista la situazione sarebbe il giocatore giusto da affidare alle mani di Pioli.

2. Roma

Roma. Jose Mourinho, come per quasi tutti i nomi accostati alla Roma, è il collegamento con Isco. I due si sono avvicendati al Real Madrid senza mai incontrarsi e il trequartista spagnolo rientra a pieno titolo tra quei nomi di spessore che sognano i giallorossi. La trattativa sarebbe aperta, ma Isco non ha ancora sciolto le riserve sul suo futuro.

La Roma ha perso Mkhitaryan, destinazione Inter e studia come sostituirlo. Lo spagnolo lo farebbe con difficoltà se pensiamo al ruolo che occuopava l'armeno a fine stagione (a volte addirittura a due in mediana con Cristante). Sarebbe invece interessante vederlo operare nella posizione (libera) di Pellegrini o proprio con il capitano giallorosso, in una trequarti atipica a sostegno di Tammy Abraham.

3. Atalanta

Atalanta. Forse la squadra in cui sarebbe più a suo agio, per posizione in campo. Abbiamo visto giocare Isco in più ruoli nel corso della sua carriera a Madrid. Ha operato come mezz'ala, come trequartista, ala sinistra e anche ala destra. I mezzi tecnici e l'intelligenza tattica in possesso dell'andaluso gli hanno sempre permesso di svariare su tutto il fronte dell'attacco.

Come si inserirebbe negli schemi di Gasperini? Alla Papu Gomez per caratteristiche, alla Josip Ilicic per libertà. Seconda punta nel 3-4-2-1, trequartista nel 3-4-1-2. Abbiamo visto come Gasperini sia stato in grado di accendere la carriera di due fantasisti inesplosi come Ilicic e Gomez. Il tecnico della Dea potrebbe fare lo stesso con un campione in cerca di riscatto.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit