I 10 migliori acquisti last minute nella storia della Serie A

Andrea Gigante
Antonio Nocerino
Antonio Nocerino / Marco Luzzani/Getty Images
facebooktwitterreddit

Tra poche ore l'orologio segnerà le 20.00 e il calciomercato della Serie A sarà ufficialmente concluso. Arrivati all'ultimo giorno, i vari club si stanno dando da fare per completare la rosa e, come ogni anno, non riusciamo più a tenere il conto delle trattative di cui si parla.

In questi minuti, dirigenti e procuratori stanno correndo a destra e a manca per l'hotel Sheraton di Milano per chiudere le ultime trattative. Spesso, sul gong che sancisce la fine del mercato estivo si concretizzano gli affari più intriganti. A volte, le squadre riescono a svoltare una stagione, altre si tratta di flop incredibili.

Vediamo i 10 migliori colpi last minute nella storia del calciomercato italiano.


10. Miralem Pjanic (Roma)

AS Roma's midfielder Miralem Pjanic eyes
Miralem Pjanic / FILIPPO MONTEFORTE/Getty Images

Nell'ultimo giorno di mercato del 2011, la Roma è scatenata. Sabatini porta infatti in giallorosso 4 giocatori: Simon Kjaer, Fernando Gago, Fabio Borini, ma soprattutto Miralem Pjanic. Arrivato con la nomea di fantasista acerbo e discontinuo, il bosniaco si rivela invece uno dei più positivi nella triste annata targata Luis Enrique.

9. Simone Verdi (Torino)

Simone Verdi
Simone Verdi / Nicolò Campo/Getty Images

Si sa, trattare con De Laurentiis non è mai facile, ma 2019 Cairo suda sette camicie per portare Simone Verdi al Torino. La trattativa per il giocatore si protrae per più di un mese e ha un finale al cardiopalma. Pensate che i dirigenti del Toro depositano tutta la documentazione a soli 3 minuti dal gong finale.

8. Robinho (Milan)

New AC Milan Player, Brazil's Robinho po
Robinho / OLIVIER MORIN/Getty Images

L'estate 2010 è davvero esaltante per i tifosi del Milan. L'entusiasmo portato dall'arrivo di Zlatan Ibrahimovic aumenta dopo il blitz a Londra di Adriano Galliani che porta anche Robinho in rossonero. Dopo una triste esperienza al City, il brasiliano cambia casacca per cercare maggior fortuna. Tra grandi giocate ed errori clamorosi sotto porta, l'obiettivo viene raggiunto a metà.

7. Alessandro Nesta (Milan)

Alessandro Nesta
Alessandro Nesta / Etsuo Hara/Getty Images

Nel 2002, il Presidente Berlusconi afferma che l'arrivo di Nesta al Milan è impossibile, ma la qualificazione in Champions League e i nuovi introiti economici rendono realtà la trattativa. L'ex difensore della Lazio si trasferisce in rossonero per 31 milioni di euro e quello stesso anno vince la Coppa dalle Grandi Orecchie.

6. Hernan Crespo (Inter)

Argentine forward Hernan Crespo poses wi
Hernan Crespo / GIUSEPPE CACACE/Getty Images

Moratti sa di dover sostituire Ronaldo, diretto al Real Madrid, ma ancora prima di annunciare la cessione del Fenomeno, l'Inter deposita il contratto di Hernan Crespo. L'attaccante argentino arriva dal Parma proprio sul suono della sirena per 26 milioni più il cartellino di Bernardo Corradi.

5. Zlatan Ibrahimovic (Juventus)

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic / Etsuo Hara/Getty Images

Per la Roma è probabilmente uno dei più grandi rimpianti di calciomercato. Forse non tutti ricordano che nel 2004, Zlatan Ibrahimovic è promesso sposo dei giallorossi, ma l'accordo raggiunto tra Luciano Moggi e Mino Raiola porta Ibra a vestire la maglia della Juventus.

4. Henrikh Mkhitaryan (Roma)

Henrikh Mkhitaryan
Henrikh Mkhitaryan / Silvia Lore/Getty Images

Tra i diversi esperti di calciomercato, nessuno annusa l'interesse della Roma per Mkhitaryan; infatti, la notizia arriva solo a cose fatte. L'armeno si trasferisce in giallorosso in prestito secco dall'Arsenal, ma grazie all'ottima annata disputata si merita il trasferimento a titolo definitivo.

3. Wesley Sneijder (Inter)

Wesley Sneijder
Wesley Sneijder / Etsuo Hara/Getty Images

Uno dei colpi più determinanti nella storia recente del calcio italiano è quello che ha portato Sneijder a vestire la maglia dell'Inter. Ormai finito ai margini del Real Madrid, l'olandese si accasa in nerazzurro il 26 agosto del 2009, proprio nell'ultimo giorno di mercato. Non passa molto tempo prima di vederlo esordire: il 26 gioca e segna nel derby contro il Milan, finito 4-0 per gli uomini di Mourinho.

2. Antonio Nocerino (Milan)

Antonio Nocerino
Antonio Nocerino / Tullio M. Puglia/Getty Images

Nell'estate 2011 siamo tutti ossessionati dalla telenovela sul presunto 'Mister-X' tanto seguito dal Milan. I nomi che si susseguono non si contano: si parla di Aquilani, Witsel, Gareth Bale, De Rossi, Lampard e Gerrard...chi più ne ha più ne metta. Alla fine, nell'ultimo giorno di mercato Galliani porta in rossonero Antonio Nocerino per la modica cifra di 500mila euro. In tanti lo deridono, ma dopo averlo visto giocare, tutti si ricredono.

1. Diego Milito (Genoa)

Genoa's Argentinian forward Diego Albert
Diego Milito / ANDREAS SOLARO/Getty Images

Il passaggio di Diego Milito al Genoa è ormai entrata nella leggenda. Tutti noi abbiamo negli occhi la scena di Federico Pastorello mentre lancia il contratto del Principe oltre la porta degli uffici della Lega Calcio. Il calciomercato si è chiuso da pochi minuti, ma il procuratore non intende far saltare la trattativa; pertanto, accetta di buon grado la multa di 20mila euro e la sospensione. Quello stratagemma ha poi giovato anche all'Inter.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit