Inter

Gol ma soprattutto assist: così Calhanoglu si è preso l'Inter

Giovanni Benvenuto
Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Da giocatore con un rendimento altalenante al Milan a valore aggiunto nell'altra parte della barricata. Hakan Calhanoglu si sta dimostrando sempre di più un valore aggiunto nell'Inter di Simone Inzaghi: il centrocampista turco ha firmato l'assist per il 2-2 di Lautaro Martinez contro l'Empoli, oltre a dimostrare (come al solito) un eccellente affiatamento con Barella e Brozovic.

Sette gol e dodici assist, che attestano sicuramente la sua rinascita dopo dei periodi alquanto accidentati coi rossoneri. L'incontro di ieri contro gli uomini allenati da Andreazzoli sottolinea anche il fatto che quando Calha è in forma anche il resto della squadra rende alla perfezione. Un'Inter che ha dimostrato, assieme al turco, di essere un gruppo coeso firmando un'altra "pazza rimonta" in chiave corsa Scudetto.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu / Giuseppe Bellini/GettyImages

La prestazione di ieri è da incorniciare: assist calibrato alla perfezione per "El Toro" Lautaro, ottima propensione a fare le veci di Brozovic e anche una rete sfiorata. A venti minuti dal termine della sfida Inzaghi ha voluto preservarlo, in vista della gara che può valere il secondo successo stagionale: la finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Gol, ma soprattutto assist. Calhanoglu è ri-sbocciato in primavera dando un aiuto fondamentale al gruppo. Sicuramente il match che ha rilanciato il turco è stato quello di ritorno contro la Juve: rigore decisivo trasformato ai danni di una diretta rivale e rilancio nella corsa al titolo. Inzaghi se lo gode, così come tutto il mondo interista. Mercoledì la finale di Coppa, e chissà se ancora una volta riuscirà a timbrare il cartellino.

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit