Serie A

La moviola de La Gazzetta dello Sport sul gol annullato a Kessié in Milan-Napoli

Stefano Bertocchi
Massa dopo aver annullato il gol di Kessié
Massa dopo aver annullato il gol di Kessié / MB Media/GettyImages
facebooktwitterreddit

"Alla fine diranno che hanno applicato il regolamento in modo corretto... ma io dico: come fa un giocatore che è per terra a procurare un danno al difensore? Dispiace, dispiace aver perso questa partita. Adesso lecchiamoci le ferite e poi ripartiamo". Sono le parole utilizzate nel post partita da Stefano Pioli per commentare la rete annullata a Franck Kessié nel finale di gara di Milan-Napoli.

AC Milan v SSC Napoli - Serie A
Massa rivede l'episodio al VAR / MB Media/GettyImages

Un episodio che ha fatto molto discutere e che viene analizzato oggi nella moviola de La Gazzetta dello Sport, dubbiosa sulla decisione dell'arbitro Massa. L’episodio-chiave avviene al 44’11” della ripresa, quando arriva il cross da sinistra di Ballo Touré con il pallone che giunge in area e viene toccato di testa da Giroud. Poi la palla torna a terra e un contrasto Lobotka-Kalulu la devia verso Castillejo che riceve la scivolata di Ghoulam con conseguente spostamento della palla stessa al centro dell’area dove c’è Kessie, che calcia in rete. Inizialmente Massa concede il gol ma Di Paolo (Var) lo richiama davanti al monitor: il fuorigioco di Giroud è evidente, ma il campo dell’interpretazione porterà alla discussione.

"Massa guarda e cambia idea, quando invece la decisione iniziale era la più corretta" scrive La Gazzetta, spiegando che "l’attaccante francese è insomma sì in fuorigioco ma ”sdraiato” e in una situazione consequenziale a un duello aereo e quindi non cercata né creata. Pare quindi eccessiva l’idea che influenzi o condizioni: essendo proprio a terra definire la partecipazione all’azione attiva è eccessivo. E in tutto questo, come invece avvenuto da parte di Palomino, non c’è una mossa di Giroud verso il giocatore avversario: il movimento di gambe lieve non sembra proprio contrastare quello di Juan Jesus. Quindi è ininfluente". In breve è giusto che intervenga il Var, ma la scelta finale dev’essere dell’arbitro che prima aveva dato il gol e poi ha dovuto spiegare ai giocatori, dopo il fischio finale, che il fuorigioco era diventato attivo.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit