Atalanta

Giochiamo in anticipo Villarreal-Atalanta, match d'esordio della Dea in Champions

Andrea Gigante
Atalanta BC
Atalanta BC / Stefano Guidi/Getty Images
facebooktwitterreddit

Manca sempre meno al tanto atteso ritorno della Champions League e c'è curiosità di vedere le quattro squadre italiane cimentarsi nella campagna europea. Osservata speciale sarà l'Atalanta che partecipa al torneo più prestigioso al mondo per la terza volta consecutiva.

A essere onesti, i bergamaschi non stanno vivendo un ottimo periodo di forma: lo dimostrano i soli 4 punti nelle prime tre uscite in Serie A. Tuttavia, non sembra passarsela meglio il Villarreal, primo ostacolo sul cammino della Dea che non ha ancora trovato la prima vittoria nel campionato spagnolo.

In attesa dell'esordio in Champions League 2021/22, giochiamo in anticipo Villarreal-Atalanta.

I punti di forza del Villarreal

Gerard Moreno
Il Sottomarino Giallo / Visionhaus/Getty Images

Come abbiamo detto, il Villarreal ha conosciuto momenti migliori, ma resta ancora una squadra molto ostica da affrontare per diversi motivi. Prima di tutto perché il signore che siede in panchina, Unai Emery, ha un'esperienza europea incredibile ed è abituato ad affrontare sfide come questa.

Il Sottomarino Giallo arriverà alla partita con l'Atalanta forte di un'idea di gioco molto salda. Un 4-4-2 molto compatto, giocatori che difendono sempre dietro la linea della palla e ripartenze veloci sono alcuni dei diktat imposti dall'allenatore basco ai suoi. Oltre agli schemi, la Dea deve temere anche singoli interpreti come Manu Trigueiros, Dani Parejo, ma soprattutto Gerard Moreno. L'attaccante della Roja rappresenta sicuramente il pericolo n°1 tra le fila degli spagnoli, un giocatore completo, forte fisicamente e tecnicamente, al quale i difensori nerazzurri dovranno rivolgere un occhio di riguardo.

I punti di forza dell'Atalanta

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini / Nicolò Campo/Getty Images

In conferenza stampa, Unai Emery ha ammesso che se l'Atalanta è al livello delle altre big italiane, il merito è soprattutto di Gasperini. La Dea ha dimostrato di poter cambiare gli interpreti, ma mantenendo sempre intatto quello stile di gioco fatto di palleggio a massimo due tocchi, verticalizzazioni e pressing forsennati. Questo dimostra come il lavoro svolto dal Gasp sia ben approfondito.

Certo, la filosofia dell'Atalanta sembra essersi un attimo impantanata, ma nelle notti di Champions la Dea ha sempre indossato il suo abito più bello, sfoggiando delle prestazioni eccezionali e contro il Villarreal farà sicuramente lo stesso. Insieme a quella di Old Trafford, la partita al De la Ceramica è quella più difficile sulla carta e l'obiettivo dei nerazzurri è di cercare di fare almeno risultato.

I precedenti tra Villarreal e Atalanta

L'Atalanta parteciperà alla Champions League per la terza volta nella sua storia e in questi tre anni non ha mai affrontato il Villarreal. Nonostante ciò, ci sono comunque delle statistiche interessanti.

Prima di tutto, questa non è la prima volta che i bergamaschi si misurano contro compagini spagnole. Nei quattro precedenti, la squadra di Gasperini ha infatti battuto due volte il Valencia e ha perso in altre due occasioni contro il Real Madrid.

Inoltre, non sarà la prima volta partita giocata tra Gasperini ed Emery. Gli allenatori si sono già incontrati nell'Europa League del 2009, quando sedevano rispettivamente sulle panchine di Genoa e Valencia. Nel doppio confronto ai gironi, fu il basco ad avere la meglio con una vittoria per 3-2 al Mestalla e una per 1-2 al Marassi.

I duelli decisivi

L'Atalanta è abituata a tenere il pallino del gioco, mentre il Villarreal pensa prima a difendersi per poi ripartire. Gasperini dovrà trovare la chiave per abbattere il castello degli spagnoli e potrebbe trovarla principalmente negli esterni. Con le continue sgroppate di Gosens e Maehle e le sovrapposizioni di Toloi, i bergamaschi potrebbero creare superiorità sulle fasce.

Oppure, un'altra soluzione sono le imbucate per i trequartisti. Non sappiamo con precisione chi scenderà in campo nel reparto offensivo, ma Ilicic, Malinovskyi e Miranchuk sono tutti bravissimi nel farsi trovare tra le linee per mettere in difficoltà le linee avversarie.

In fase difensiva, il tridente composto da Toloi, Demiral e Djimsiti dovrà essere in grado di palleggiarsi il tandem Moreno-Dia e a chiamare il ripiegamento di esterni e centrocampisti.

Chi può decidere Villarreal-Atalanta

Ruslan Malinovskyi
Ruslan Malinovskyi / Nicolò Campo/Getty Images

L'Atalanta dispone di un arsenale offensivo di prim'ordine e chiunque potrebbe decidere la partita contro il Villarreal. Certo, l'assenza di Muriel pesa, ma Gasperini può ancora contare su giocatori come Zapata e Ilicic. A nostro avviso, potrebbe essere però Ruslan Malinovskyi a trascinare la Dea verso un risultato che sarebbe importantissimo.

D'altro canto, va tenuto presente anche il potenziale degli spagnoli che segnano meno dei bergamaschi, ma possono comunque vantare un bomber come Gerard Moreno. L'attaccante ha recuperato la miglior condizione fisica ed è pronto a dichiarare guerra all'Atalanta.

La possibile sorpresa di Villarreal-Atalanta

FBL-ITA-SERIE A-TORINO-ATALANTA
Roberto Piccoli / MARCO BERTORELLO/Getty Images

Spesso queste partite appaiono combattute e vengono risolte dai subentrati. Con il forfait di Muriel, potrebbe essere Piccoli l'arma vincente di Gasperini. Il baby bomber ha dimostrato di poter essere decisivo anche giocando pochi minuti e contro il Villarreal potrebbe metterla dentro.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit