Opinioni

Giochiamo in anticipo Italia-Belgio, finale per il terzo posto di Nations League

Andrea Gigante
Gli Azzurri
Gli Azzurri / MARCO BERTORELLO/GettyImages
facebooktwitterreddit

In palio non c'è nessuna coppa, ma la partita tra Italia e Belgio promette comunque spettacolo. Dopo le sconfitte rispettivamente contro Spagna e Francia, gli Azzurri e i Diavoli Rossi si affronteranno all'Allianz Stadium per la finale 3-4° posto di UEFA Nations League.

La striscia di risultati utili consecutivi ha retto per 37 partite e contro il Belgio Roberto Mancini vuole già tornare al successo. Il Commissario Tecnico della Nazionale starebbe però pensando di dare un'opportunità a quei giocatori che hanno trovato meno spazio negli ultimi incontri.

Ha bisogno di vincere anche la nazionale belga visto che la rimonta subita con la Francia ha messo in seria discussione il suo primato nel ranking mondiale. Tuttavia, Roberto Martinez sfrutterà l'occasione per mettere alla prova alcuni nuovi giovani.

Insomma, probabilmente molti protagonisti giocheranno giusto uno spezzone, ma entrambe le squadre hanno bisogno di un risultato positivo. Ecco perché abbiamo giocato in anticipo Italia-Belgio, finale 3/4° posto di Nations League.

I punti di forza dell'Italia

Italy vs Spain: UEFA Nations League
La nazionale italiana / Anadolu Agency/GettyImages

L'eliminazione per mano della Spagna brucia ancora, ma non tutti i mali vengono per nuocere. Nonostante la sconfitta, l'Italia ha infatti dimostrato di potersela giocare a viso aperto con una delle nazionali più forti al mondo. L'inferiorità numerica non ha impedito agli Azzurri di praticare il solito calcio propositivo che tanto ci ha fatto divertire durante Euro 2020.

Nella finalina contro il Belgio, i ragazzi di Roberto Mancini dovranno ripartire da qui. Gli interpreti saranno - giustamente - diversi rispetto alla semifinale, però il CT ha fiducia in tutto il suo organico, consapevole che ormai gli schemi di gioco sono stati assimilati da ogni giocatore.

Per rialzarsi dalla delusione di mercoledì, la Nazionale ha bisogno della freschezza dei tanti giovani in rampa di lancio. Per i vari Raspadori, Dimarco e Calabria è l'occasione giusta per spaccare il mondo e provare a consolidare il proprio posto all'interno dell'Italia. Pertanto, quello con il Belgio sarà il banco di prova per dimostrare che la vittoria dell'Europeo non è stato un caso isolato e che gli Azzurri possono aprire un ciclo.

I punti di forza del Belgio

SOCCER NATIONS LEAGUE SEMIS BELGIUM VS FRANCE
La nazionale belga / BRUNO FAHY/GettyImages

Thibaut Courtois ha recentemente dichiarato che la finale 3/4° posto di Nations League non serve a niente, togliendosi di fatto dalla partita. Roberto Martinez potrebbe addirittura scegliere di concedere solo uno spezzone di gara a campioni come Lukaku, Hazard e De Bruyne, lasciando la squadra orfana dei suoi talenti migliori.

Il rovescio della medaglia è che però Les Diables Rouges sono pieni di giocatori di prospettiva che non vedono l'ora di mettersi in mostra. Probabilmente, troveranno molto spazio De Ketelaere e Saelemaekers. Proprio il milanista sarà un osservato speciale da parte della retroguardia azzurra, visto il suo ottimo periodo di forma.

Quindi, anche per il Belgio la finalina contro l'Italia può rappresentare un punto fondamentale per effettuare un ricambio generazionale.

I precedenti tra Italia e Belgio

L'ultima volta che il Belgio ha battuto l'Italia risale a novembre 2015, quando in amichevole Vertonghen, De Bruyne e Batshuayi ribaltarono l'iniziale vantaggio di Candreva. Questo dato dovrebbe far sorridere Roberto Mancini, dato che i Diavoli Rossi hanno sconfitto gli Azzurri in una competizione ufficiale solo agli Europei del 1972.

Nei 23 precedenti totali, la Nazionale ha battuto il Belgio 15 volte. L'ultimo confronto tra le due squadre risale - come ben sappiamo - al 2 luglio scorso. Nei quarti di finale di Euro 2020, le reti di Barella e Insigne hanno infatti eliminato Big Rom e compagni dal torneo.

I principali duelli

Senza Chiellini e Bonucci, il CT confermerà Bastoni al centro della difesa. Al suo fianco giocherà quindi Acerbi, formando così una coppia di difesa inedita. I due dovranno però trovare da subito la giusta intesa, visto che Lukaku non è un cliente semplice e non perdona errori. Limitare la dirompenza dell'attaccante del Chelsea sarà il compito n°1 della retroguardia azzurra.

Per i centrocampisti sarà invece importante fare da diga per impedire le imbeccate tra le linee. Se Hazard e De Bruyne prendono palla nello stretto, possono risultare pericolosi.

Infine, lo storico punto debole del Belgio è la difesa, con un terzetto che solitamente non dispone di una grande agilità. Dal canto loro, gli esterni azzurri spiccano per dribbling e velocità. Quindi, qualora i quarti del centrocampo di Martinez non riuscissero a raddoppiare, i Diavoli Rossi possono entrare in difficoltà.

Chi può decidere Italia-Belgio

Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini / CPS Images/GettyImages

Dopo il gol alla Spagna, Mancini dovrebbe confermare Lorenzo Pellegrini dal 1'. Il capitano della Roma ha segnato già 7 reti tra Serie A e Conference League e i suoi inserimenti daranno sicuramente fastidio alla retroguardia belga. Ormai, sembra che il classe '96 abbia raggiunto una grande maturità calcistica e nella finale 3/4° posto di Nations League intende dimostrare di meritarsi la titolarità in Azzurro.

La possibile sorpresa di Italia-Belgio

Federico Dimarco
Federico Dimarco / Claudio Villa/GettyImages

Come abbiamo detto, la finalina contro il Belgio darà l'opportunità a molti giovani di mettersi in mostra. Tra questi troverà sicuramente spazio Federico Dimarco, autore di un ottimo avvio di stagione con l'Inter. L'esterno è dotato di un mancino eccezionale e potrebbe risultare decisivo sui calci piazzati.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit