Sampdoria

Giampaolo: "Milan forte, ma la Sampdoria non guarda in faccia nessuno"

Alessio Eremita
Marco Giampaolo
Marco Giampaolo / Getty Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Marco Giampaolo ha presentato in conferenza stampa il match di domani contro il Milan. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore della Sampdoria.

MILAN-SAMPDORIA - "E' una partita importante per entrambe le squadre. Non è una partita dove i favori del pronostico devono per forza essere quelli che sono".

MILAN - "E' una squadra forte che ha maturato con consapevolezza: riesce ad attaccare sempre in maniera diversa, ha giocatori di qualità e forti nell'uno contro uno. Difende in un modo, attacca in un altro. Non a caso sta lì e non a caso giocherà per lo scudetto insieme ad altre. Viene da questi ultimi risultati che hanno rafforzato convinzione ed autostima. Ne conosciamo la qualità e i pregi. Difetti ne ha pochi ma noi dobbiamo fare la nostra gara. Bisogna giocare partita per partita senza guardare in faccia l'avversario. Me la devo giocare. Non mi piace che la squadra parta con il pronostico a sfavore ma già battuta. Il pronostico può anche essere a sfavore ma non la perdo prima di incominciare. Semmai la perdo al 95' ma non prima di incominciare".

Maya Yoshida
Maya Yoshida, Olivier Giroud / Marco Canoniero/GettyImages

GABBIADINI E GIOVINCO - "Gabbiadini è stata una perdita pesante per noi, c'è poco da dire. Ma noi ora dobbiamo saperci convivere. La società si è mossa su Giovinco che se sta bene è un giocatore di qualità e che sa giocare a calcio. Diamogli il tempo di star bene". 

QUAGLIARELLA - "Conto su di lui. Adesso sta meglio, questa settimana si è allenato con la squadra. Fabio è una risorsa per la Samp, ci deve dare quel qualcosa in più per raggiungere il nostro obiettivo. E' scontato. Lo metto tra le cose assodate, non c'è un punto interrogativo".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit