Inter

Galtier spiega perché il PSG non ha alzato l'offerta all'Inter per Skriniar

La redazione di 90min
Milan Skriniar
Milan Skriniar / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

La trattativa tra l'Inter e il PSG per il cartellino di Milan Skriniar è stata tra le più calde e discusse nella sessione di mercato estiva appena terminata. La cessione del centrale slovacco sembrava pressoché cosa fatta ad inizio estate, con la dirigenza nerazzurra pronta a cautelarsi con l'acquisto di Bremer dal Torino. L'affare sembrava in discesa, con l'Inter che provava a strappare un prezzo più alto possibile dalla cessione del difensore ex Sampdoria.

Poi qualcosa è cambiato. La Juventus ha accelerato su Bremer e l'Inter si è ritrovata senza un valido sostituto di Skriniar. A quel punto, calcolatrice alla mano, la dirigenza nerazzurro - con il benestare della proprietà - ha deciso di togliere dal mercato lo slovacco. E la situazione infatti - in certo momento - sembrava stabile, fino ai giorni finali del mercato con il PSG - anche tramite alcune dichiarazioni alla stampa - tornata all'attacco per il giocatore.

Ma l'Inter, a quel punto rimasta senza tempo e senza valido sostituto, ha abbassato la saracinesca e respinto le proposte del club parigino. C'è solo un piccolo particolare: Skriniar è legato al club nerazzurro con un contratto in scadenza nel 2023 e per rinnovarlo vuole, almeno, la stessa cifra di Brozovic e Lautaro (intorno ai 6 milioni di euro annui).

Ed è proprio la situazione contrattuale del giocatore ad aver frenato, ad un certo punto, il PSG. I parigini infatti si sono spinti - anche nelle ultime ore di mercato - fino a 70 milioni di euro per il cartellino del calciatore. E a spiegare la mancata volontà di alzare l'offerta è stato il tecnico Galtier ai microfoni di Canal Plus:

"Skriniar era un giocatore che avevamo identificato come possibile rinforzo. Noi pensavamo di aver raggiunto un accordo ma poi il prezzo è aumentato. Posso comprendere il nostro presidente: è un giocatore all'ultimo anno di contratto e la cifra richiesta dall'Inter era enorme".

Attenzione quindi ai prossimi mesi. L'Inter deve blindare subito il calciatore, consapevole che da gennaio in poi non mancheranno le proposte per lui, soprattutto da Parigi, che potrebbe offrire un contratto importante allo slovacco considerando il forte risparmio per il suo cartellino.

facebooktwitterreddit