Inter

Forfait Arsenal in Florida Cup, ma l'Inter sarà costretta a partire comunque per gli Usa

Omar Abo Arab
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / Nicolò Campo/Getty Images
facebooktwitterreddit

Una tournée negli Stati Uniti di cui l'Inter avrebbe volentieri fatto a meno. Si può sintetizzare così il programma nerazzurro della Florida Cup, per un viaggio oltreoceano pericoloso in questo periodo di ripresa della pandemia Covid a causa della variante Delta. I nerazzurri di Simone Inzaghi hanno poi deciso di partire comunque, perché in caso contrario avrebbero dovuto versare agli organizzatori penali salate in un momento in cui l'Inter non può proprio permettersi di perdere soldi.

Roberto Gagliardini, Andrea Ranocchia
Gagliardini e Ranocchia nell'amichevole con il Lugano / Nicolò Campo/Getty Images

Nelle ultime ore è arrivato anche il forfait dell'Arsenal, avversario designato dell'Inter in Florida Cup domenica sera (ore 18 negli Usa, mezzanotte in Italia), alle prese con alcuni casi di Covid emersi dai test effettuati lunedì scorso. Ora, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, i nerazzurri che avrebbero dovuto affrontare anche Everton o Milionarios mercoledì 28 luglio attendono comunicazioni da Orlando, visto che il charter con la spedizione interista è schedulato per domattina. Gli organizzatori dovranno trovare un avversario di livello o rivedere la formula del torneo, ma ciò che ormai appare certo è che l'Inter partirà comunque per evitare di dover pagare penali.

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / Nicolò Campo/Getty Images

In attesa di aggiornamenti è arrivato questo comunicato dagli organizzatori della Florida Cup: "Siamo dispiaciuti che l'Arsenal abbia deciso di non partecipare alla Florida Cup 2021. Auguriamo ai componenti dell'Arsenal positivi al Covid-19 una pronta guarigione mentre ci apprestiamo agli ultimi preparativi per l'evento. Resteremo in contatto con i tifosi che hanno acquistato i biglietti per vedere l'Arsenal a Orlando valutando le opzioni per loro".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit