FOCUS | Milan, come si colloca Hauge all'interno dello scacchiere tattico rossonero?

Jens Petter Hauge
FC Internazionale v AC Milan - Serie A | DeFodi Images/Getty Images

Qualche minuto fa il Milan ha ufficializzato sulle piattaforme social l'acquisto di Jens Petter Hauge, un giocatore proveniente dal Bodø Glimt, già conosciuto dallo scouting rossonero e nel mirino della società meneghina già da diversi mesi. L'attaccante norvegese classe '99, che ha firmato fino al 2025, è dunque entrato a far parte del progetto milanista per rafforzare il reparto e supplire anche la cessione di Lucas Paquetà.

Il Milan d'altronde negli ultimi tempi si è impegnato a sviluppare le sue azioni di mercato col fine di concretizzare ulteriormente la squadra e portarla a competere in Europa League e sta potenziando la rosa sia qualitativamente che quantitativamente con acquisti giovani. Il nuovo attaccante, vantaggioso per la sua duttilità, può giocare come ala destra ma può essere impiegato anche a sinistra, accentrandosi e tirando in porta. Naturale alternativa a Rebic come esterno sinistro d'attacco, capace di convergere ed essere prolifico per quanto riguarda le conclusioni. Nell'ultima stagione ha segnato 14 goal in 18 partite, dato sicuramente importante aldilà del campionato giocato che sottolinea il suo feeling col gol. Hauge si è rivelato un giocatore veloce, attivo ed efficace nella conduzione del pallone e che potrebbe portare numerosi benefici alla società.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.