Florenzi: "Lo Scudetto col Milan come l'Europeo con l'Italia. Tonali è da Nazionale"

Giovanni Benvenuto
Alessandro Florenzi
Alessandro Florenzi / Claudio Villa/GettyImages
facebooktwitterreddit

Alessandro Florenzi, terzino del Milan e della Nazionale, ha rilasciato delle dichiarazioni direttamente dal ritiro dell'Italia. Il giocatore ha parlato del suo percorso in rossonero, oltre a soffermarsi sui giovani, sul paragone Chiellini-Ibra e sulla mancata qualificazione al Mondiale. Ecco quanto affermato.

Sul percorso al Milan: "Durante il percorso al Milan ho trovato molte analogie tra i rossoneri e la Nazionale campione d'Europa. Io lo dicevo da un po', al Milan non mi capivano perché non avevano vissuto ciò che ho vissuto io ma lo senti quando c'è qualcosa e io lo sentivo e lo dicevo, alla fine sono stato contento di aver avuto ragione", riporta Calciomercato.com.

Sempre sul Milan e su come sarà la Nazionale: "In tutte le squadre deve esserci questo mix giusto per creare un gruppo vincente, al Milan ho trovato tanti giovani molto, molto bravi e alcuni potranno diventare dei campioni. Ma a volte anche l'esperienza ti aiuta".

Su un Milan senza Maldini: "L'ho conosciuto quest'anno, è un uomo di grandi valori e con lui ci metterei anche Massara. Sono la base del campionato vinto, loro due col mister hanno fatto un grandissimo lavoro. Sono persone molto importanti che possono fare bene al Milan. Un Milan senza Maldini è un po' come una Roma senza Totti e De Rossi".

Paolo Maldini, Alessandro Florenzi
Paolo Maldini, Alessandro Florenzi / Jonathan Moscrop/GettyImages

Sul futuro e sulla delusione della mancata qualificazione al Mondiale: "E' difficile che andrà via presto. Non lo sa Maldini cosa farà da qui al 30 giugno, figuriamoci se lo so io. Ora voglio fare bene con la Nazionale, poi ci saranno le vacanze e poi quel che sarà sarà..."

Sui giovani: "Tanti non giocano molto e non è facile, il mister dovrà andare avanti con la sua idea di base e vedere quel che sarà e dirà il campionato su tanti di noi".

Su alcuni giovani che sono pronti: "Si e no... Alcuni possono essere pronti, per me Tonali è pronto per giocare in Nazionale..."

Sandro Tonali
Sandro Tonali / Nicolò Campo/GettyImages

Sulla volontà di restare al Milan: "La volontà è andare in vacanza, solo quello..."

Sul paragone Chiellini-Ibrahimovic: "Sì, il paragone ci può stare. Sono tanto diversi: uno mena in campo, un altro fuori. Ma come carisma sì, sono molto simili. Cosa ci lascia Chiellini? Ci lascia una leggenda del calcio italiano. Ci mancherà il suo carisma, il suo sorriso, i suoi discorsi e la sua tranquillità. Mercoledì vogliamo farlo lasciare la Nazionale con una vittoria".

Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit