Figuraccia Dugarry: definisce Messi un 'ragazzino mezzo autistico' e poi si scusa. Le parole choc

Christophe Dugarry
Olympique Lyonnais v SL Benfica: Group G - UEFA Champions League | Jean Catuffe/Getty Images

Autentica figuraccia quella di Christophe Dugarry che, commentando ciò che sta succedendo tra il Barcellona e Griezmann, ha rivolto parole choc nei confronti di Messi.

Antoine Griezmann, Lionel Messi
FC Barcelona v Eibar - La Liga Santander | Soccrates Images/Getty Images

Non è un momento semplice a Barcellona. Dopo aver chiuso la stagione pre-Coronavirus in vantaggio sul Real Madrid, infatti, al ritorno sui campi da gioco i blaugrana si sono fatti raggiungere e superare in classifica dai Blancos. Sul banco degli imputati l'allenatore del Barça, Quique Setien, reo di aver peggiorato la situazione lasciata da Valverde (esonerato nonostante il primo posto) e di aver aperto il caso Griezmann. Durante il match contro l'Atletico Madrid, infatti, l'ex tecnico del Betis Siviglia ha mandato in campo Le petit diable al novantesimo, affermando, poi, di non avere intenzione di scusarsi.

A questo proposito, su RMC Sport è intervenuto Christophe Dugarry, ex attaccante del Milan, che, volendo difendere il proprio connazionale, ha dichiarato:

"Di cosa dovrebbe avere paura Griezmann?
Di un ragazzino basso e mezzo autistico? Se ha un problema con Messi, può mangiarselo".

Parole vergognose a cui hanno fatto seguito le scuse:

"Sono sinceramente dispiaciuto per la portata dei miei commenti. Non volevo stigmatizzare le persone con disturbi autistici, non era mia intenzione". 

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!