Fifa, l'idea di Infantino per rivoluzionare il calcio: dai playoff alla suddivisione del calendario, il piano

AUSTRIA-UN-FIFA-DIPLOMACY-FBL-CORRUPTION
AUSTRIA-UN-FIFA-DIPLOMACY-FBL-CORRUPTION | JOE KLAMAR/Getty Images

"Bisogna ridurre il numero di partite". È questa l'intenzione, ribadita appena pochi giorni a durante la visita a Roma, del presidente della Fifa, Gianni Infantino, per aumentare nuovamente l'interesse collettivo verso il calcio. L'idea del numero uno del calcio mondiale è idi iniziare ad affrontare seriamente il tema con le varie federazioni già prima del via ai Mondiali in Qatar, in programma per l'inverno del 2022. 

AUSTRIA-UN-FIFA-DIPLOMACY-FBL-CORRUPTION
AUSTRIA-UN-FIFA-DIPLOMACY-FBL-CORRUPTION | JOE KLAMAR/Getty Images

Secondo quanto riporta La Repubblica, Infantino punta tanto sull'idea dei Playoff, già proposti dal presidente della Figc Gravina per la Serie A durante il lungo periodo di lockdown: si tratterebbe di campionati a girone unico, senza match di andata e ritorno, seguito poi da una seconda fase ad eliminazione diretta. Una formula che favorirebbe l'imprevedibilità del risultato e ridurrebbe al contempo i numerosi impegni dei club.

Ma non è tutto. La Repubblica scrive anche che la Fifa, in aggiunta, prende in considerazione anche l'ipotesi di suddividere il calendario in periodi riservati alle varie competizioni. Si tratterebbe di un mese per le ferie dei calciatori, un mese e mezzo per lo svolgimento di Mondiali ed Europei, cinque mesi per i campionati e il resto, come precedente detto, impiegato per Playoff e coppe europee. Il mese e mezzo "in avanzo" verrebbe invece utilizzato per le qualificazioni delle Nazionali.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.