Serie A

La FIFA lancia il fuorigioco automatico e Hawk-Eye: sperimentazione possibile anche nella Serie A 2021/22

Stefano Bertocchi
Olivier Ntcham protesta dopo uno sto per fuorigioco
Olivier Ntcham protesta dopo uno sto per fuorigioco / Athena Pictures/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il tema del fuorigioco continua ad essere oggetto di discussioni...e di modifiche. I dubbi e gli errori del passato legati al solo affidamento dell'occhio umano sono stati oggi limitati dall'utilizzo della VAR, che ha quasi eliminato il problema leggendo le situazioni attraverso il video sulle posizioni dei giocatori e sentenziando le regolarità (o meno) di un gol per questione di centimetri.

Torino FC v ACF Fiorentina - Serie A
Di Bello annulla un gol per fuorigioco / Chris Ricco/GettyImages

Spesso, però, le distanze tra difensore e attaccante risultano millimetriche e serve più di un minuto per leggere l'azione e verificare la validità o invalidità di una rete. L’obiettivo della FIFA è provare ridurre questi tempi, sempre con l’aiuto della tecnologia. Nel massimo organismo di calcio mondiale e e all’International Board si lavora in questa direzione con all’“automated offside”, ovvero il fuorigioco automatico.

Al Mondiale di Qatar 2022 la FIFA vuole introdurre l'Hawk-Eye (occhio di falco) già utilizzata per evitare i gol fantasma anche per rilevare in automatico il fuorigioco. Secondo quanto scrive Il Giornale, la tecnologia in questione potrebbe essere sperimentata già nella seconda metà di questa stagione in Serie A. 


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit