Serie A

Ferrieri Caputi prima donna arbitro in A. Il presidente dell'AIA: "Momento storico"

Giovanni Benvenuto
Maria Sole Ferrieri Caputi
Maria Sole Ferrieri Caputi / Getty Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

La promozione dell'arbitro Maria Sole Caputi Ferrieri nella Can A e B era nell'aria. Questa è solo la punta dell'iceberg di una cinquina promossa che vede appunto la trentunenne arbitro-donna livornese assieme agli arbitri Rutella, Gualtieri, Perenzoni e Feliciani.

A questo proposito si è espresso anche il presidente dell’AIA Alfredo Trentalange: "E’ un momento molto bello e di grandissima soddisfazione ed è anche triste pensare che qualcuno si stupisca dell’arrivo di una donna, donne che fra l’altro hanno magari sensibilità maggiori, sono più ricercatrici e meno presuntuose, fanno più cose contemporaneamente, insomma hanno anche margini enormi di miglioramento. Fa certo notizia il fatto che Maria Sole sia la prima donna in A e B, ed è un momento storico ma la promozione è un avanzamento che nasce dal merito e non dal privilegio. Si parte per una stagione complessa, anomala: nulla è scontato in ambito arbitrale, ci piace ricordare che il doppio tesseramento va avanti con 430 tesserati perché un ragazzo o una ragazza che gioca può anche cominciare ad arbitrare e viceversa, ed è un arricchimento per tutti. Così come un’altra nostra battaglia è contro la violenza verso gli arbitri. L’augurio a Maria Sole è da fare sicuramente e a tutti i nostri arbitri dico di cercare il merito perché non esiste privilegio: nessuno li troverà. Il suo percorso sarà naturale e faremo attenzione al suo percorso come a quello degli altri", riporta la Gazzetta dello Sport.

Maria Sole Ferrieri Caputi
Maria Sole Ferrieri Caputi / Jonathan Moscrop/GettyImages

L'8 luglio verrà fatta una conferenza stampa a margine di un Consiglio Federale, e in quell'occasione Maria Sole si presenterà. Non sono mancate neanche le parole di Maurizio Ciampi, colui che l'ha allenata: "La Ferrieri Caputi è un arbitro promosso nella Can A e B perché e capace: i primi cinque vengono promossi, lo dicono le graduatorie. Imparerete a conoscere una ragazza timida, silenziosa ma in mezzo al campo è determinata, molto preparata tecnicamente e atleticamente e ha una grande capacità di adattamento. E’ passato in poco tempo ad arbitrare gare di coppa femminile e poi maschile, con disinvoltura: è stata richiamata all’on field review durante i playoff di C e ha cambiato serenamente la sua decisione. Ha 31 anni come altri due promossi, quindi non è vero come dice qualcuno che è giovane: è meritevole. Tutto qua".

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit