Europeo Femminile

Europeo Femminile: le vincitrici delle precedenti edizioni

Francesco Castorani
Netherlands v Denmark - UEFA Women's Euro 2017: Final
Netherlands v Denmark - UEFA Women's Euro 2017: Final / Maja Hitij/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Campionato Europeo femminile si svolgerà in Inghilterra il prossimo luglio per la tredicesima avventura della competizione. Inizialmente si sarebbe dovuto giocare nel 2021, ma la pandemia dovuta al Covid-19 ha ritardato l'evento di un anno, portando la distanza con il precedente a 5 anni (invece che 4).

Creato nel 1984, per le prime tre edizioni fu chiamato European Competition for Women's Football, prima di cambiare nome in UEFA Women's Championship nel 1991. Da quel primo Europeo ne è stata compiuta di strada per rendere la competizione un torneo appetibile e importante nel calendario del calcio femminile.

Dalla fase finale composta da 4 squadre (di cui una ospitante) si è passati alle 16 della precednte e della corrente edizione, passando per 8 e 12 a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila. Scopriamo le vincitrici delle precedenti edizioni.

1. Svezia - 1984

È la Svezia la prima Nazionale femminile campione di un Europeo. È il 1984 e le calciatrici festeggiano il trofeo dopo i calci di rigore, al termine di una doppia Finale contro l'Inghilterra conclusa con lo stesso risultato. La leggendaria calciatrice Pia Sundhage, che ha recentemente avuto successo come allenatrice, segnò 4 gol nelle 4 gare della competizione, incluse le due nella semifinale di ritorno contro l'Italia.

2. Norvegia - 1987

Tre anni dopo la prima edizione, il trofeo passa nelle mani della Norvegia che è la prima nazione ospitante di un Campionato Europeo e di conseguenza la prima a vincerlo in casa. Le squadre partecipanti erano ancora 4, ma venne modificata la formula con l'eliminazione dei doppi confronti andata e ritorno. In Semifinale la Norvegia eliminò l'Italia e in Finale le campionesse in carica della Svezia con la doppietta di Stendal.

3. Germania - 1989

Il dominio tedesco nel Campionato Europeo inizia poco prima della riunificazione della Germania, nel 1989, quando le calciatrici conquistano il primo titolo continentale in casa. Trofeo sofferto con le tedesche che arrivano fino ai calci di rigore in Semifinale contro l'Italia e poi vincono con facilità all'ultimo atto contro le campionesse in carica della Norvegia nella Finale terminata 4-1 a Osnabruck.

4. Germania - 1991

Due anni più tardi il titolo resta ancora alla Germania. La quarta edizione, la prima con il nuovo nome, si gioca in Danimarca e alle tedesche basta usare lo stesso copione. In Semifinale battono agevolmente l'Italia (3-0) e in Finale si impongono per 3-1 sulla Norvegia dopo essere passate in svantaggio. Dominio che le tedesche non riescono a estendere globalmente nella prima edizione di Coppa del Mondo in Cina, venendo sconfitte in Semifinale dagli USA.

5. Norvegia - 1993

Dopo la doppia sconfitta delle due precedenti edizioni, la Norvegia si vendica in Italia conquistando il secondo trofeo della sua storia proprio in casa delle azzurre. L'Italia elimina la Germania ai calci di rigore, prendendosi una personale rivincita contro le tedesche, ma incontra una Norvegia troppo forte, trascinata da una stratosferica Hege Riise, che due anni più tardi vincerà la Coppa del Mondo con le proprie compagne.

6. Germania - 1995

La sesta edizione si gioca in Europa e le squadre arrivano alle Semifinali che si disputano nuovamente con gare di andata e ritorno in casa e trasferta. Dai doppi confronti tra Germania e Inghilterra, e Svezia e Norvegia, passano tedesche e svedese. La Germania stupisce nel torneo grazie all'esplosione della giovane Birgit Prinz e si afferma nell'ultimo atto a Kaiserslauten al termine di uno spettacolare 3-2.

7. Germania - 1997

Nel 1997 cambia la formula ma non la vincitrice. Per la prima volta partecipano 8 squadre alle fasi finali, tra cui spiccano le prime partecipazioni di Francia e Spagna. Si gioca in due gironi da 4 squadre. La Germania passa insieme all'Italia nel Gruppo B e si impone di misura nella Semifinale con la Svezia; l'Italia supera il girone e in Semifinale la Spagna per 2-1. In Finale cade sotto i colpi delle tedesche conquistano il quarto titolo. Si chiude l'epoca d'oro del calcio femminile italiano con Carolina Morace eletta miglior calciatrice del torneo.

8. Germania - 2001

Le vittorie consecutive della Germania diventano tre nell'Europeo del 2001 giocato in casa. La vittoria del trofeo arriva dopo un en-plein nel girone, l'1-0 in Semifinale contro la Norvegia e il successo al golden goal contro la Svezia nei tempi supplementari. Per le svedesi si tratta della quarta Finale dal 1984, tre delle quali terminate con un amaro secondo posto.

9. Germania - 2005

17 anni fa il primo Europeo in Inghilterra e il quarto titolo consecutivo della Germania. La Finale è una ripetizione di quelle del 1989 e 1991 contro la Norvegia. Le tedesche sono perfette: in 5 partite segnano 15 gol e ne subiscono solo 2. La vittoria segue il trionfo nella Coppa del Mondo del 2003, con le tedesche diventano campionesse continentali e intercontinentali.

10. Germania - 2009

Il quinto successo consecutivo arriva 4 anni dopo in FInlandia, con una Germania travolgente nel girone e in Finale contro l'Inghilterra a Helsinki (6-2). Si tratta della prima edizione a 12 squadre e del record di gol in una singola competizione ad opera della miglior calciatrice del torneo Inka Grings (6). La Germania chiude una decade perfetta dopo essersi nuovamente laureata Campione del Mondo nel 2007.

11. Germania - 2013

La sesta sinfonia consecutiva, l'ottava della sua storia, si svolge in Svezia nel secondo degli unici Campionati Europei a 12 squadre. La Germania non brilla nel suo girone passando come seconda, dopo aver perso con la Norvegia e pareggiato con l'Olanda. Nelle successive tre gare batte Italia, Svezia e Norvegia di misura per 1-0, laureandosi Campione per l'ultima volta.

12. Olanda - 2017

L'ultima edizione si svolge nei Paesi Bassi. È la prima a 16 squadre e senza dubbio quella più seguita. Gli esordi nella competizione sono di Nazionali come Scozia, Svizzera, Austria, Belgio e Portogallo. La vincitrice è una nuova: l'Olanda della generazione d'oro. Le padrone di casa giocano sull'onda dell'entusiasmo e fanno 6 su 6 dominando il proprio girone e asfaltando Svezia, Inghilterra e Danimarca in Finale con 9 reti in 3 partite.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit