Napoli

Estate movimentata per il Napoli: si è indebolito o rafforzato?

Giovanni Benvenuto
Kvaratskhelia, uno dei volti nuovi del Napoli
Kvaratskhelia, uno dei volti nuovi del Napoli / MB Media/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Napoli è stato sicuramente protagonista di una campagna acquisti alquanto vivace. Il club partenopeo ha dovuto dire addio a Lorenzo Insigne, Kalidou Koulibaly e Dries Mertens, tre giocatori che - fino a poco tempo fa - erano dei pilastri della squadra. Quest'estate però sono arrivati nuovi volti quali Kim Min-Jae, Salvatore Sirigu, Khvicha Kvaratskhelia, Tanguy Ndombele, Mathias Olivera e Giacomo Raspadori oltre al Cholito Giovanni Simeone.

Un Napoli 2.0, un club che è già ripartito dopo partenze illustri inanellando già due vittorie nelle prime due giornate. Eppure la piazza continua ancora a essere divisa: rosa indebolita o rafforzata? È vero, da un lato ci sono stati degli addii importanti, ma le prime prestazioni del gruppo in Serie A non hanno fatto storcere il naso ai più dubbiosi, anzi in tanti sono rimasti piacevolmente sorpresi.

Analizziamo l'organico a disposizione di Spalletti. In difesa il Napoli ha perso uno stopper e un top player come Koulibaly. Il giocatore senegalese era uno dei punti fermi del club e per rimpiazzarlo il ds Cristiano Giuntoli ha deciso di pescare in Turchia - precisamente dal Fenerbahce - un giocatore come Kim. Le prestazioni del coreano, al momento, sono state degne di nota: buona la prima contro l'Hellas Verona e gol siglato nei minuti di recupero nella prima gara casalinga contro il Monza. Certo, l'intesa con i compagni di reparto è ancora da costruire ma come primo impatto non si può dire che il difensore sia partito a fari spenti.

Kim Min-Jae
Kim Min-Jae / Francesco Pecoraro/GettyImages

Un buon esordio, anzi, un avvio da sogno l'ha avuto Kvaratskhelia: il laterale offensivo georgiano ha firmato un assist e un gol contro il Verona, prima della doppietta da cineteca in casa contro il Monza. Un colpo che il Napoli ha saputo - almeno per ora - azzeccare, per la gioia dei tifosi ma soprattutto per la gioia di Spalletti (quest'ultimo felice di avere un rosa un diamante da sgrezzare).

Per quanto riguarda gli altri nuovi arrivati bisognerà aspettare il loro esordio con la maglia azzurra, difficile dire se il Napoli si è rafforzato. Mancano ancora giorni alla fine del mercato, e chissà se De Laurentiis ci regalerà qualche altro colpo. Una cosa però è certa: il gruppo appare compatto e - al momento - non indebolito. E forse questo è l'aspetto più importante.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit