Esame farsa Suarez: "Bambino porta cocummella. Mi piace fare bercue", le risposte date a Perugia

Antonio Parrotto
Luis Suarez
Luis Suarez / David Ramos/Getty Images
facebooktwitterreddit

Ancora novità sull'esame farsa sostenuto da Luis Suarez in estate a Perugia. Esame di italiano all’Università per Stranieri di Perugia davanti ai professori Lorenzo Rocca e Danilo Rini svelato da Repubblica.it. Ecco la trascrizione integrale dell'esame.

Prima parte

Rocca: Eccoci qua. Allora, possiamo iniziare con l’esame, intanto se ci parli un po’ di lei, se si può presentare.

Suarez: Io mi chiamo Luis, sono nato in Salto, Uruguay. Quando avevo 7 anni, poi (incomprensibile) da Uruguay. Sono sposato con mia moglie da 10 anni. Ho 3 figli, una bambina di 10 anni. Io avevo in Barcelon… Barcellona, da 6 anni! Io sono calciatore, professionista…

Rini: Abbiamo sentito, ahahaha.

Suarez: A 15 anni cominciare a…

Rini: …a giocare

Suarez: A giocare! Calcio. Nazionale Uruguay, poi all’Ajax, Olanda, poi al Liverpool. Poi, poi al Liverpool.

Rocca: E nel tempo libero che cosa ti piace fare?

Suarez: Mi piace tanto stare con la mia famiglia, nel tempo libero gioco alla Play Station, con miei figli. Dopo piace molto (incomprensibile) in Uruguay fare bercue, con i miei amici! Con mia famiglia. Stare insieme.

Luis Suarez, Atletico Madrid
Luis Suarez, Atletico Madrid / PIERRE-PHILIPPE MARCOU/Getty Images

Seconda parte

Rocca: Allora, qui hai 4 immagini, ne può scegliere due, quelle che vuole. Se ce le può descrivere per favore.

Rocca: A fare i compiti.

Suarez: A fare i compiti! Eeee, bambino, una pena sul quaderno a fare…la mamma indossa una maglietta rossa. Bambini indossano camicia celeste. La mamma porta gli occhiali.

Rocca: Va bene, benissimo! Un’altra immagine.

Suarez: Ci sono quattro persone. Papà, mamà e bambino e bambine, a fare cibo.

Rocca: Benissimo!

Suarez: Il supermercato, la spesa.

Rini: La spesa, sì sì.

Suarez: A mangiare, il bambino porta cocummella.

Rini: Cocomeri, ahahahha.

Suarez: Sì, sì. Peperoni eee…

Rocca: Frutta e verdura.

Suarez: Frutta e verdura! Poi carrello. Mocio…molto (incomprensibile) molto felice i bambini.

Luis Suarez
Luis Suarez / Quality Sport Images/Getty Images

Terza parte

Rocca: Senti, ormai è un po’ che vivi qui in Italia, qui a Perugia, siamo vicini di casa, come ti trovi, come stai qui a Perugia?

Suarez: Bene, molto contento. Famiglia molto felice, bambino scuola, ma poco preoccupato.

Rocca: Preoccupato? Perché?

Suarez: Porché non ho molto tempo qua a stare in famiglia, giocare alla Play Station, figli, fare una cosa con mia moglie. Torno, torno il pomeriggio, alle 3, sono un po’ preoccupato.

Rocca: Hai troppi impegni, torni stanco dal lavoro. Eee, forse dovresti andare a vedere qualche posto bello, con la tua famiglia, passare una gita…

Suarez: Va bene, buona idea, io parlare con mia moglie e (incomprensibile).

Rocca: Sì, chiedere.

Suarez: Chiedere a lui qualche…

Rocca: Qualche posto?

Suarez: Sì.

Rocca: Allora, vicino Perugia, una città molto famosa, non troppo grande, Assisi. Assisi famosa per San Francesco, per la cattedrale, potresti passare una bella giornata o domenica ad Assisi.

Suarez: Buona idea, parlare con mia moglie e domenica facciamo!

Rocca: Questa gita.

Suarez: Questa gita.

Rocca: Va bene, che dici può bastare?

Rini: Può bastare.

Rocca: In questi giorni, mmm.

Suarez: Molta pressione, molta pressioni.

Rocca: Eh sì sì, immagino.

Rini: Già sei stato abbastanza fortunato, perché solo l’orale… se no sarebbe stato un po’ più difficile.

Rocca: Sì però credo che nei prossimi mesi lei segua delle lezioni di italiano, no? Dovrà studiare italiano!

Suarez: Sì sì sì.

Rocca: Anche per capire meglio i compagni e vivere…

Suarez: Anche per cercare lavoro. Allora in Barcellona il giocatore, il giocatore o calciatore…

Rocca: Sono uguali.

Suarez: Calciatore parlare italiano, della Juventus, Pjanic.

Rocca e Rini: Ah, Pjanic, Pjanic.

Suarez: Parlare italiano.


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

facebooktwitterreddit