Serie A

Solo due ammonizioni per Doveri: gli episodi da moviola di Juventus-Milan

Stefano Bertocchi
Doveri circondato dai giocatori del Milan
Doveri circondato dai giocatori del Milan / Pier Marco Tacca/Getty Images
facebooktwitterreddit

L'1-1 di Torino tra Juventus e Milan finisce anche sotto la lente d'ingrandimento de La Gazzetta dello Sport, che nella sua edizione odierna di concentra sui principali episodi da moviola del big match dell'Allianz Stadium.

Si tratta del debutto stagionale per Doveri che i primi e unici cartellini li mostra al 20’ del secondo tempo (gialli, corretti entrambi, a Dybala che interviene in ritardo su Tonali il quale poi reagisce) e che sceglie volutamente di non punire ogni contatto al limite. Secondo la rosea non sono emerse situazioni chiaramente sanzionabili col calcio di rigore, con l'arbitro che valuta contatti, intensità e momenti di gioco nella maniera corretta.

Paulo Dybala, Sandro Tonali
Il post scontro tra Dybala e Tonali / Jonathan Moscrop/Getty Images

Gli episodi principali da moviola in Juve-Milan

Al 5’ del primo tempo la palla sbuca all'improvviso e colpisce il braccio di Rebic in salto appena dietro a Chiellini; al 19’, niente di sanzionabile nel contatto Romagnoli-Bonucci in area rossonera; al 31’ Rabiot con la gamba destra colpisce il polpaccio sinistro di Tomori; al 32’ Bonucci non trattiene Leao; al 14' del secondo tempo entità valutata correttamente nel contatto lieve fra Chiellini e Brahim Diaz. "Sarebbero stati passibili di sanzione (con l’ammonizione) Bentancur (22’ p.t.) su Tonali, Romagnoli (37’ p.t., caviglia travolta prima della palla) in scivolata su Cuadrado e Kean che in cerca di un controllo direziona il braccio destro per aggiustarsi il pallone" aggiunge in chiusura il quotidiano.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit