Milan

Elliott non ha fretta di vendere: si allontana la cessione del Milan?

Andrea Gigante
AC Milan
AC Milan / MIGUEL MEDINA/GettyImages
facebooktwitterreddit

Mancano ancora pochi giorni e il Milan potrebbe tornare a vincere lo Scudetto a 11 anni di distanza dall'ultima volta. Il possibile successo costituirebbe il coronamento del lavoro svolto da Elliott che, dopo aver rilevato il club nel 2018, l'ha risollevato portandolo di nuovo in auge nel campionato di Serie A.

Yonghong Li aveva lasciato i conti in rosso e una società all'orlo del fallimento, ma il fondo angloamericano si è rimboccato le maniche e si è dato da fare. Nessuna fretta, i traguardi raggiunti dai rossoneri in questi mesi sono frutto di un lavoro competente ma soprattutto paziente.

Ecco perché adesso Elliott non ha l'esigenza di sbarazzarsi del Milan così velocemente. Addirittura, secondo Il Corriere dello Sport, le trattative con Investcorp e RedBird per la cessione della società si sarebbero raffreddate.

Paolo Scaroni
Paolo Scaroni / Stefania D'Alessandro/GettyImages

Stando a quanto riferisce pianetamilan.it, il fondo del Bahrein sta riscontrando una grande difficoltà nel costruire la struttura per portare avanti l'operazione di acquisizione delle quote di maggioranza del Milan, in quanto fatica a trovare soci di minoranza (fino al 30%) e prestiti-ponte. Inoltre, sembra che il dossier sia stato proposto ai family officesenza ritorni incoraggianti.

Insomma, alla fine il Milan potrebbe restare nelle mani di Elliott che domenica può festeggiare il primo Scudetto della sua gestione.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit