Juventus

È giusto, per la Juve, fare la rincorsa Champions sul Napoli?

Antonio Parrotto
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus ha battuto il Bologna e ora si appresta ad affrontare il Cagliari ultimo in classifica, reduce da due ko per 4-0. I bianconeri poi penseranno al mese di gennaio, che diverrà un mese importante non solo perché assegnerà il primo trofeo della stagione (la Supercoppa Italiana) ma anche per via dei tanti scontri diretti.

La Juventus ha troppe gare fondamentali in ballo e nel giro di pochi giorni, è giusto dire che tantissimo si giocherà proprio al ritorno dalla sosta natalizia. "Sarei talmente felice con una vittoria martedì, anche per prepararsi alle partite di gennaio, ed è quello che ho chiesto ai ragazzi. Anche nell’anno di Pazzini giravamo a 30 punti. La luce l’ho sempre vista" ha detto Max Allegri ieri.

Juan CuadradoAlvaro Morata
Juan Cuadrado e Alvaro Morata / Giuseppe Bellini/GettyImages

E gennaio diventa importante anche per la sfida contro il Napoli, una delle avversarie dirette. E' giusto fare la rincorsa proprio sulla squadra di Spalletti? Gli azzurri sono in difficoltà e a gennaio potrebbero rinunciare a Koulibaly, Anguissa e Osimhen (ora fermi per infortunio, il centrocampista è appena rientrato). La risposta è no. In questo momento infatti la Juve non può permettersi di scegliere su chi fare la rincorsa.

I bianconeri sono troppo incostanti e innanzitutto devono pensare a loro stessi. Ma è inutile, alla fine del girone di ritorno, puntare il mirino sul Napoli o sull'Atalanta. Sarà il cammino delle squadre a dire su chi è più giusto fare la rincorsa. Ora la Juve non deve precludersi nulla (non stiamo parlando di Scudetto ovviamente) ma non deve scegliere. Deve fare. E visto l'andazzo stagionale sarebbe già tanto.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit