Juventus

Dybala supera Platini: esultanza con dedica. Ora punta Del Piero: "Ma ci vuole il motorino per raggiungerlo"

Antonio Parrotto
Paulo Dybala
Paulo Dybala / Stefano Guidi/Getty Images
facebooktwitterreddit

Paulo Dybala trascinatore della Juventus. L'attaccante argentino ha realizzato una doppietta contro lo Zenit e, in occasione dell'1-0, ha esultato con un diretto omaggio a Le Roi Michel Platini: l'argentino, infatti, si è sdraiato sul campo con un braccio sotto la testa, ricordando l'esultanza del francese nel 1985, quando gli annullarono un super gol nella finale di Coppa Intercontinentale.

E Paulo ha parlato della sua esultanza a Sky: "Platini è un idolo per tutto quello che ha fatto. Volevo esultare dopo averlo raggiunto con l’Inter, ma non era il momento. Spero mi abbia visto". E l'obiettivo da raggiungere sarebbe un certo Del Piero, primatista di gol anche in Europa.

"Ho la fortuna di parlarci spesso, spero di raggiungere i suoi gol ma ci vuole il motorino". Sulla partita e sul momento della Juve, Paulo ha detto: "Questa vittoria ci serviva. A fine primo tempo ci siamo detti di giocare con calma, perché stavamo giocando bene ma avevamo bisogno di più tranquillità. Abbiamo fatto un gran secondo tempo e la prestazione è venuta fuori. Quando rischi qualcosa puoi prendere gol, ma hai anche più possibilità di farli. Concludi di più l'azione con più uomini vicino alla porta. In fase offensiva siamo stati bravi, potevamo fare qualche gol in più, ma penso che quattro vadano bene".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit