Juventus

Dybala out e Zaniolo in: scelta avveduta per la Juve del futuro?

Giulia Bianchi
Paulo Dybala
Paulo Dybala / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Ormai è sulla bocca di tutti: Paulo Dybala non rinnoverà il suo contratto con la Juventus e a fine stagione andrà via, con l'ulteriore beffa di farlo a parametro zero. In assenza delle condizioni necessarie per trattare l'accordo, l'attaccante esce di fatto dal progetto Juve e finisce dritto nel mirino di altre squadre, come potenziale colpo low cost. Alla finestra l'Inter, il Tottenham, il Barcellona e l'Atletico Madrid.

Sembra che alla base di questa decisione, il minutaggio del resto parla chiaro, ci siano i troppi infortuni del giocatore, fin qui indisponibile in diversi momenti della stagione. Impossibile, insomma, proporgli un ingaggio da top player. La società ha provato a proporgli un accordo al ribasso, con conseguente malumore del giocatore e del suo entourage.

Massimiliano Allegri, Paulo Dybala
Dybala e Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages

Dybala è riuscito - nel suo percorso bianconero - a ritagliarsi uno spazio tra mille difficoltà, aspettando il suo momento anche dopo l'ingombrante arrivo di Cristiano Ronaldo, quando veniva talvolta messo all'angolo. Il trattamento ricevuto, adesso, è quello che realmente avrebbe meritato?

Ma come potrà tradursi la rottura odierna nel finale di stagione della Joya? Dybala è un professionista, non avrà problemi a giocarsela fino all'ultimo minuto. Ha dato prova delle sue doti, oltre che da giocatore anche da uomo, quando si è ritrovato suo malgrado ad essere meno protagonista del solito per fare spazio a una stella del calibro di CR7. Sempre pronto però quando chiamato in causa, pronto a segnare e ad approfittare dei minuti a disposizione.

Lo stesso giocatore che nella competizione più importante, la Champions, ha dato costantemente il suo contributo di gol alla causa bianconera: non è un caso che l'ingresso in campo ritardato col Villarreal abbia scatenato lamentale in quei tifosi che sanno quanto la Joya sappia fare la differenza nello scenario europeo. Che sanno quanto, anche nell'ultimo deludente frangente, potesse aiutare Allegri e i suoi a evitare una figura disastrosa.

Nicolo Zaniolo, Paulo Dybala
Dybala e Zaniolo / Soccrates Images/GettyImages

E sullo sfondo il nome di Zaniolo come potenziale nuovo top player nel mirino bianconero. Sappiamo però quanto lo stesso gioiello giallorosso abbia spesso dovuto fare i conti con infortuni, anche gravi, non garantendo (proprio come Dybala) quella continuità tanto desiderata. Diventa lecito chiedersi, ora più che mai, quanto convenga lasciare la strada vecchia per la nuova.

facebooktwitterreddit