Juventus

Disastro Allegri: è la peggior Juventus degli ultimi 60 anni

Alessio Eremita
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il gioco non convince e i punti non arrivano. La filosofia di Massimiliano Allegri è fallita completamente durante le prime nove partite della stagione 2022/23: sette in Serie A (due vittorie, quattro pareggi, una sconfitta) e due in Champions League (entrambe perse contro Paris Saint-Germain e Benfica). Il malcontento dei tifosi è legittimo, ma la Juventus ha deciso di confermare la fiducia nei confronti dell'allenatore nella speranza che, a partire dal prossimo match ufficiale, possa arrivare il tanto atteso cambio di rotta. Nel frattempo, non possiamo far altro che analizzare i numeri deludenti proposti dalle prestazioni della Vecchia Signora.

Come riportato dall'edizione odierna de La Stampa, la falsa partenza della Juventus è la peggiore dalla stagione 1956 quando, dopo nove partite, le vittorie erano soltanto due. Alla fine di quell'annata, i bianconeri conclusero il campionato al nono posto. Posizionamento che quest'anno, per ovvie ragioni sia sportive sia economiche, sarebbe disastroso per le sorti della società. Guardando il lato positivo, c'è tutto il tempo a disposizione per invertire la tendenza: la vetta della classifica dista sette lunghezze e il percorso europeo non è del tutto compromesso: serviranno una doppia vittoria contro il Maccabi e il successo con il Benfica in terra portoghese. Poi, col PSG si vedrà.

facebooktwitterreddit