Serie A

Dimarco illude, Dybala e Smalling la ribaltano: la Roma batte l'Inter a San Siro

Andrea Gigante
Inter - Roma
Inter - Roma / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

Finisce 1-2 il big match dell'8ª giornata di Serie A. A San Siro la Roma batte l'Inter in rimonta e si porta a casa i tre punti. Ad aprire le marcature è un gol di Dimarco, che con un tiro rasoterra buca Rui Patricio sul suo palo. La risposta dei giallorossi non si fa attendere, con Dybala che batte Handanovic con un bel tiro di controbalzo. Nella ripresa arriva la rete della rimonta romanista grazie a un colpo di testa di Smalling su calcio di punizione battuto dalla trequarti da Pellegrini.

Con questa sconfitta continua il momento di crisi dell'Inter, che rimane fermo a 12 punti in classifica. La Roma dimentica la sconfitta con l'Atalanta e balza momentaneamente al 4° posto.

La chiave tattica di Inter - Roma

Simone Inzaghi sceglie ancora Acerbi come perno centrale di una difesa a tre completata da Skriniar e Bastoni. Come da pronostico, è il giovane Asllani a partire titolare al posto dell'infortunato Brozovic; al suo fianco agiscono Barella e Calhanoglu, con Dumfries e Dimarco quinti di centrocampo.

José Mourinho è squalificato, ma trova comunque un modo per far parlare di sé: lo Special One lascia infatti Abraham in panchina e si inventa un tridente tutta fantasia con Zaniolo e Pellegrini alle spalle di Dybala. Per il resto, la Roma scende in campo con i soliti volti noti.

La partita inizia seguendo un copione ben preciso: l'Inter schiaccia infatti i giallorossi nella loro metà campo e impedendo ogni forma di ripartenza grazie a delle coperture preventive molto precise da parte dei difensori. Il gol annullato a Dzeko è solo il preludio del vantaggio nerazzurro siglato da Dimarco, che con un destro rasoterra batte un Rui Patricio tutt'altro che reattivo. La Roma non si scoraggia e pian piano, complice un calo degli interisti, prende in mano il pallino del gioco. È da un errore in fase di impostazione da parte di Bastoni che nasce il pareggio degli uomini di Mourinho: il difensore serve un pallone scomodo a Barella che spalle alla porta non può vedere l'arrivo di Spinazzola e perde dunque il pallone. Il terzino punta l'area e serve sul secondo palo Dybala il cui tiro di controbalzo trovai impreparato Handanovic.

Nella ripresa il canovaccio si ripete nella stessa maniera, con i nerazzurri che palleggiano per la maggior parte del tempo (e colpiscono anche una traversa con Calhanoglu) e i giallorossi che approfittano di una dormita difensiva per segnare la rete dell'1-2 grazie all'incornata di Smalling. Per recuperare Inzaghi inserisce anche Correa ma l'Inter deve arrendersi.

L'episodio della partita

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu / Francesco Scaccianoce/GettyImages

Nel secondo tempo la partita era in perfetto equilibrio, ma era l'Inter a dettare i ritmi del gioco. Agli uomini di Inzaghi serviva solo una scintilla per stappare la gara. Il tiro su punizione di Calhanoglu colpisce una traversa clamorosa, ma se fosse finito in porta i nerazzurri avrebbero potuto anche dilagare.

Il tabellino di Inter - Roma 1-2

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Acerbi, Bastoni (81' Gosens); Dumfries (81' Bellanova), Barella, Asllani (76' Mkhitaryan), Calhanoglu (76' Correa), Dimarco; Lautaro, Dzeko. Allenatore: Simone Inzaghi.

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Cristante, Matic, Spinazzola; Zaniolo (86' Belotti), Pellegrini (81' Camara); Dybala (58' Abraham). Allenatore: Salvatore Foti (José Mourinho squalificato).

ARBITRO: Davide Massa di Imperia.

RETI: Dimarco (30'), Dybala (39'), Smalling (75').

AMMONIZIONI: Zaniolo (54'), Mancini (61'), Smalling (65'), Asllani (71'), Correa (87'), Gosens (90'), Barella (92')

Le pagelle del match

INTER: Handanovic 5; Skriniar 5.5, Acerbi 6, Bastoni 5.5 (Gosens sv); Dumfries 6 (Bellanova sv), Barella 6.5, Asllani 6 (Mkhitaryan 6), Calhanoglu 6 (Correa 5.5), Dimarco 7; Lautaro 5.5, Dzeko 6.

ROMA: Rui Patricio 5; Mancini 6.5, Smalling 7, Ibanez 5.5; Celik 5, Cristante 6, Matic 6, Spinazzola 6.5; Zaniolo 5 (Belotti sv), Pellegrini 6.5 (Camara sv); Dybala 7 (Abraham 6).

Dybala 7 - Handanovic non è stato impeccabile, su questo non ci piove. Ma per coordinarsi in quella maniera bisogna disporre di una grande tecnica e la Roma ha ingaggiato la Joya proprio per questo motivo;

Dimarco 7 - Con questo gol conferma di essere in gran forma e manda un segnale a Simone Inzaghi: vuole essere lui il titolare sulla corsia di sinistra;

Smalling 7 - Dominante (come al solito) in difesa e rapace in area di rigore come un attaccante navigato. La Roma si affida all'inglese per espugnare San Siro;

Dzeko 6 - Anche stasera stava per concretizzarsi la storica legge del "gol dell'ex" ma il VAR annulla tutto. Il bosniaco non riesce poi a pungere;


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit