Serie A

Raiola: "Donnarumma non ha tradito il Milan. Pogba alla Juve? Perché no"

Andrea Gigante
Mino Raiola
Mino Raiola / Stefano Guidi/Getty Images
facebooktwitterreddit

Ormai da diversi anni è uno dei principali protagonisti del calciomercato e si potrebbe quasi dire che senza Mino Raiola non si sarebbero concretizzati molti trasferimenti.

Quello che è di fatto uno dei più potenti procuratori al mondo ha rilasciato un'intervista a Rai Sport.

La prima domanda riguarda Gianluigi Donnarumma, uno dei giocatori più preziosi della sua scuderia che in estate ha detto addio al Milan per trasferirsi al Paris Saint-Germain a parametro zero. Il giornalista chiede a Raiola cosa ne pensa della vicenda:

"Sono dispiaciuto per come è stato trattato. Lui ha fatto una scelta di vita, non c’è stato nessun tradimento. Poteva andare via 4 anni fa e non l’ha fatto".

Gianluigi Donnarumma
Gigio Donnarumma / John Berry/Getty Images

Prima di accasarsi a Parigi, Donnarumma era stato inseguito anche dalla Juventus; un interesse confermato dallo stesso Raiola:

"Penso che la Juventus abbia ancora un grande rammarico per non averlo preso. E non solo la Juventus".

Tuttavia, il portiere della Nazionale non sta trovando molto spazio con il PSG e il procuratore commenta così il dualismo con Navas:

"Tra Gigio e Navas al PSG non c’è lotta, giocherà Gigio".

Il focus delle domande si sposta poi su un altro gioiello dell'agente italo-olandese, Paul Pogba, e in particolare sulla possibilità di rivederlo con la maglia della Juventus:

Paul Pogba
Paul Pogba / Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images

"Il suo contratto scade il prossimo anno. Parleremo con il Manchester United e vedremo. Di sicuro Torino gli è rimasta nel cuore e a queste cose lui ci tiene molto. La possibilità che torni alla Juventus c’é ma dipende anche dalla Juve".


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit