Serie A

Di Maria inguaia la Juventus: il Monza vince 1-0

La redazione di 90min
Monza - Juventus
Monza - Juventus / Giuseppe Cottini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Prosegue la crisi nera della Juventus. Nella sfida valida per la 7ª giornata, i bianconeri cadono sul campo del Monza che si impone per 1-0 e conquista i primi storici 3 punti in Serie A della sua storia. A influenzare la gara è stata senz'altro l'espulsione di Angel Di Maria che, per aver sferrato una gomitata a Izzo per via del nervosismo, ha costretto i suoi a giocare in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo.

Con questa sconfitta la Juve resta a 10 punti e si piazza all'ottavo posto in classifica. I brianzoli, invece, arrivano a quota 4 punti e scalano al terzultimo posto.

La chiave tattica di Monza - Juventus

Con Allegri squalificato, il suo vice Landucci manda in campo i bianconeri con il 4-4-2: tra i pali viene confermato Perin, mentre Bonucci si siede in panchina per far spazio a Gatti. Kostic viene schierato largo a sinistra e il tandem d'attacco è formato da Vlahovic e Di Maria.

Il Monza del nuovo allenatore Palladino inizia con un bel piglio e cerca di imporre alla gara il proprio ritmo. La Juve, dal canto suo, non fa niente per invertire il trend e si limita a difendersi con due linee da quattro molto basse per poi ripartire affidandosi alla velocità di Kostic e alla fantasia di Di Maria. Proprio El Fideo inguaia i compagni per via di una gomitata a Izzo dovuta all'eccessivo nervosismo. Maresca non esita ed estrae il rosso, costringendo i bianconeri a giocare in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo.

I brianzoli flirtano con il vantaggio in due occasioni con Dany Mota e Gytkjaer, ma i loro tentativi vanno clamorosamente sul fondo. È proprio il danese a siglare il gol dell'1-0 approfittando dell'assist al bacio di Ciurria ma soprattutto della dormita di Gatti. Nel finale Landucci cerca di conferire maggior peso all'attacco passando al 3-3-3, ma la Juve non calcia in porta praticamente mai.

L'episodio della partita

Angel Di Maria
Di Maria mentre lascia il campo / Emilio Andreoli/GettyImages

L'espulsione di Angel Di Maria ha senz'altro danneggiato la Juventus, che per tutto il secondo tempo ha dovuto far fronte all'assenza di un giocatore e vedersela con un avversario desideroso di trovare il primo successo in campionato. L'ingenuità è ancor più grave se pensiamo che a commetterla è stato un veterano che più volte è stato provocato in carriera e El Fideo ha lasciato la Juve orfana del suo fantasista più talentuoso.

Il migliore in campo: Nicolò Rovella, voto 7

Negli ultimi giorni di mercato la Juventus lo ha scaricato cedendolo ai brianzoli. Tuttavia, Nicolò Rovella non si è fatto abbattere e si è preso la rivincita sfoggiando una prestazione sontuosa contro i bianconeri. Il centrocampista non ha segnato, ma ha comunque aiutato i compagni sia in fase di interdizione sia contribuendo all'imbastimento delle azioni. Vista la drammatica situazione in mezzo al campo, alla Continassa devono mangiarsi le mani.

Il tabellino di Monza - Juventus 0-1

MONZA (3-4-1-2): Di Gregorio; Marlon (53' Caldirola), Marì, Izzo; Ciurria, Rovella, Sensi (53' Barberis), Carlos Augusto (85' Birindelli); Pessina; Mota (53' Gytkjaer), Caprari (68' Colpani). Allenatore: Raffaele Palladino.

JUVENTUS (4-4-2): Perin; De Sciglio (86' Soulé), Gatti, Bremer, Danilo; McKennie, Paredes, Miretti (86' Fagioli), Kostic (78' Kean); Di Maria, Vlahovic. Allenatore: Marco Landucci.

ARBITRO: Fabio Maresca.

RETI: Gytkjaer (74')

AMMONIZIONI: Bremer (22'), Ciurria (89'), Caldirola (91')

ESPULSIONI: Di Maria (41')


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit