De Paul è da grande squadra: dove potrebbe fare il salto di qualità?

Andrea Gigante
Mar 4, 2021, 5:46 PM GMT+1
De Paul è ormai leader e faro dell'Udinese
De Paul è ormai leader e faro dell'Udinese | Jonathan Moscrop/Getty Images
facebooktwitterreddit

Nella gara di ieri sera contro il Milan, Rodrigo De Paul ha offerto l'ennesima partita sontuosa, coronando la propria prestazione con l'assist che ha portato al gol di Rodrigo Becao. Con 5 gol, l'argentino è il miglior marcatore stagionale dell'Udinese e allo stesso tempo è anche il giocatore che ha fornito il maggior numero di assist, sempre 5.

Dall'arrivo in Friuli alla Nazionale

De Paul sbarca in Friuli nel luglio 2016, trasferitosi dal Valencia per una cifra attorno ai 3 milioni di euro. Calcisticamente nasce come trequartista tutta tecnica e fantasia, ma a Udine cambierà ruolo più volte. Infatti, è Del Neri a schierarlo per la prima volta da esterno da attacco, per esaltarne la capacità di dribbling e cross. Tuttavia, l'argentino viene utilizzato da Gotti come mezz'ala già dall'anno scorso; questa scelta serve sia a compensare le carenze del centrocampo in termini di palleggio, sia per utilizzarlo come collante tra trequarti e attacco.

Col passare degli anni, De Paul diventa sempre più leader dell'Udinese (ne diventa anche il capitano) e salva la squadra in più occasioni grazie a un gol o ad un assist preciso al millimetro. A suon di prestazioni magistrali, Rodrigo guadagna perfino la fiducia del Ct dell'Argentina che lo convoca in Nazionale, ossia in una squadra che in quel ruolo vanta gente del calibro di Messi, Di Maria e Papu Gomez.

Ma una domanda sorge spontanea: un giocatore di questo livello non dovrebbe fare il salto di qualità? Una piazza piccola e senza grandi ambizioni non potrebbe stare stretta a un calciatore che a 26 anni ha giocato solo 3 volte in Champions League?

Rodrigo De Paul
De Paul con la maglia del Valencia, in una delle sue 3 presenze in Champions | Manuel Queimadelos Alonso/Getty Images

Cambiare per andare dove?

Proviamo a fare un gioco (che probabilmente i tifosi dell'Udinese non apprezzeranno): quale sarebbe la squadra migliore per De Paul? Chiaramente, limitiamo la nostra analisi alle sole squadre di Serie A, in particolar modo a quelle che, nel corso delle ultime sessioni di calciomercato, hanno fatto un pensierino a Don Rodrigo, ossia Juventus, Inter e Milan.

Juventus

Nell'attuale 4-4-2 di Andrea Pirlo, De Paul finirebbe idealmente a fare l'esterno di centrocampo, con oneri difensivi che ne comprometterebbero la lucidità, oppure il partner in attacco di Cristiano Ronaldo, dovendo però imparare a giocare in funzione del portoghese. Il grosso problema è che nei bianconeri di Torino De Paul non avrebbe la titolarità e la centralità che invece gli garantiscono a Udine. Quindi, pur avendo la possibilità di giocare la Champions, l'argentino dovrebbe tener conto anche di questo.

Inter

I nerazzurri si sono concretamente interessati al fantasista, bussando alla porta dell'Udinese in tutte le sessioni di mercato recenti. Tuttavia, nel calcio dogmatico e ripetitivo di Antonio Conte sembra esserci poco spazio per un giocatore estroverso e istintivo come De Paul. Quindi, in caso di acquisto da parte dell'Inter, si rischierebbe di ricreare un caso Eriksen-bis.

Milan

Sull'altra sponda di Milano, i rossoneri hanno seriamente pensato di acquistare De Paul per aumentare il bagaglio tecnico della squadra e potenziare il reparto offensivo. Purtroppo per i milanisti non se n'è fatto (ancora) niente. Pensandoci bene, il matrimonio tra il Diavolo e il 10 argentino potrebbe essere conveniente per entrambe le parti: il Milan acquisterebbe un calciatore dal valore indiscusso; De Paul avrebbe invece l'opportunità di misurarsi con la Champions (salvo conclusioni di campionato tragiche) e di lottare per raggiungere la parte nobile della classifica. Il tutto godendo di una titolarità abbastanza indiscussa.

Chiaramente, si tratta di semplici ipotesi, di idee che sfiorano il fantacalcio; non vogliamo spezzare i cuori dei tifosi dell'Udinese, ma vogliamo al contrario far loro capire che hanno tra le mani un gioiello davvero prezioso.

Ps. E comunque potrebbe sempre andare al Watford...

facebooktwitterreddit