Napoli

De Laurentiis: "Mertens ha rifiutato 4,5 milioni lordi. Ora servono i giovani"

La redazione di 90min
Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis / Ivan Romano/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dopo l'anteprima pomeridiana, in casa Napoli, si attendevano per intero le parole del presidente Aurelio De Laurentiis in merito all'addio di Dries Mertens, parole a Radio Kiss Kiss che a tutti gli effetti sanciscono la fina di un'importante storia come quella tra il belga e il capoluogo campano. Queste le dichiarazioni del patron azzurro:

"Mertens si è proposto per un altro anno perché sa di avere 35 anni, ma se ne fa una questione di vil denaro allora devo dirgli di no. Se possiamo salutare Dries definitivamente? Si, io gli ho offerto 4,5 lordi e lui li ha rifiutati a quel punto l'ho salutato e ringraziato per quanto di straordinario fatto, ma noi non possiamo andare contro la nostra capacità e possibilità. Noi dobbiamo prendere giocatori giovani che possano garantire il futuro dei prossimi anni" riporta AreaNapoli.

Dries Mertens
Dries Mertens / Marco Canoniero/GettyImages

Sull'addio di Koulibaly: "Ho lasciato andare Koulibaly perché me lo ha chiesto, lo voleva anche il Barcellona ma non aveva i soldi perché è in dissesto. Poi si è fatto avanti il Chelsea e a quel punto non abbiamo potuto dire di no ad un personaggio come Koulibaly, nonostante io abbia provato a trattenerlo offrendogli 6 milioni netti per un investimento importante. Ma se un calciatore vuole una nuova esperienza in un club di prestigio, uno deve essere riconoscente e non può trincerarsi dietro un no".

facebooktwitterreddit