Juventus

Da Pogba a Chiesa e McKennie: il punto sugli infortunati della Juventus

Stefano Bertocchi
Paul Pogba
Paul Pogba / James Williamson - AMA/GettyImages
facebooktwitterreddit

Nell'ultimo periodo l'infermeria della Juventus risulta abbastanza piena. Il caso che al momento preoccupa di più è quello di Paul Pogba: il francese in giornata dovrebbe raggiungere Lione, dove verrà visitato dallo specialista Bertrand Cottet-Sonnery. Da capire se si opterà per una una terapia conservativa o per due tipi di interventi chirurgici (meniscectomia o sutura meniscale), con 40/60 giorni di stop nel primo caso e dai 3 ai 4 mesi nel secondo.

Weston McKennie
Weston McKennie / Omar Vega/GettyImages

Nelle ultime ore si è fermato anche Weston McKennie, bloccato da una lussazione della spalla sinistra che potrebbe tenerlo ai box per almeno un mese. Da capire poi i tempi di recupero di Mattia De Sciglio: il terzino non è volato negli USA per un problema muscolare, ma Allegri spera di averlo per la prima di campionato.

Prosegue anche il lavoro di recupero di Federico Chiesa, in ripresa dopo la rottura del crociato della scorsa stagione: a ottobre dovrebbe tornare in campo, a gennaio si punta ad averlo al 100%. Dopo la sosta di Natale potrebbe rivedersi anche Kaio Jorge. Nessun allarme, invece, per Wojciech Szczesny: per lui si tratta di un semplice problema agli adduttori.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit