Primo Piano

Da Felipe Melo a Enzo Perez: quando i giocatori di movimento finiscono in porta

Andrea Gigante
Il centrocampista Enzo Perez nelle insolite vesti di portiere
Il centrocampista Enzo Perez nelle insolite vesti di portiere / Pool/Getty Images
facebooktwitterreddit

Ieri sera il River Plate ha sconfitto il Santa Fe mettendo una grossa ipoteca sulla qualificazione agli ottavi di Copa Libertadores. L'MVP della partita è stato Enzo Perez, centrocampista dei biancorossi.

Ciò che rende incredibile questa storia è che Los Millonarios avevano 20 giocatori out per via del Covid ed Enzo Perez è sì un centrocampista, ma contro il Santa Fe ha giocato in porta per sopperire all'assenza di tutti e 4 i portieri della rosa. L'argentino si è reso protagonista di belle parate e si è per questo guadagnato il titolo come migliore in campo.

Non è la prima volta che un calciatore di movimento finisce tra i pali, anzi è capitato diverse volte. Certo, non è mai successo che un centrocampista venisse schierato in porta dal primo minuto, ma in molte occasioni difensori e attaccanti hanno dovuto prendere il posto di un portiere espulso o infortunato con le sostituzioni già terminate.

1. Romulo, Inter-Hellas Verona

Romulo
Romulo tra i pali / Maurizio Lagana/Getty Images

Nell'ultimo match prima della sosta pasquale del 2018, l'Hellas perde 3-0 con l'Inter. Verso la fine della partita, Nicolas viene espulso, quindi tocca al tuttofare Romulo sostituirlo in porta. L'italo-brasiliano si rende persino protagonista di una bella parata su Borja Valero

2. Francesco Graziani, Borussia Mönchengladbach-Torino

3 novembre 1976: il Torino vola in Germania per cercare di ribaltare il 2-1 dell'andata contro il Borussia Moenchengladbach. La gara è incandescente e i granata perdono 4 giocatori per espulsione, tra cui il portiere Castellini. Graziani prende il suo posto, ma la sfida si conclude con uno 0-0 e l'eliminazione del Toro.

3. Fabio Bilica, Milan-Venezia

Non sono molti i portieri che possono vantarsi di aver parato un rigore a Shevchenko, ma Fabio Bilica, difensore di professione, è uno di quelli. Nella partita di Serie A del 1999 tra Milan e Venezia, i lagunari restano in dieci per l'espulsione del portiere Casazza, reo di aver atterrato in area proprio l'Usignolo di Kiev. Il difensore brasiliano si mette i guantoni e respinge il penalty.

4. Rodrigo Palacio, Inter-Hellas Verona

Rodrigo Palacio
Una parata ormai iconica / Claudio Villa/Getty Images

Palacio ha sempre lasciato un bel ricordo nel cuore dei tifosi delle squadre per cui ha giocato. Il motivo risiede nell'abnegazione e nella passione che ci mette ogni volta che scende in campo. A 15' dalla fine degli ottavi di Coppa Italia contro l'Hellas, Castellazzi si fa male. El Trenza non demorde, si mette i guantoni e, nonostante la stazza non imponente, prende il suo posto. L'argentino effettua anche questo intervento molto fotogenico.

5. Hernan Crespo, Udinese-Parma

1 dicembre del 1998, in Friuli si giocano gli ottavi di Coppa Italia tra Udinese e Parma. A pochi minuti dalla fine, Guardalben si fa male e Crespo, autore del gol del 2-2, va in porta. L'argentino viene battuto al 91' e sconsolato per la sconfitta afferma:

“E pensare che in allenamento paro le punizioni a Veron e Chiesa!”

6. Francisco Farinos, Valencia-Inter

Dopo l'1-1 di San Siro, l'Inter vola al Mestalla per cercare di eliminare il Valencia e approdare alle semifinali della Champions del 2002. Nerazzurri in vantaggio grazie a Ventola, ma l'espulsione di Toldo costringe Farinos a indossare i guantoni al posto suo. Prestazione più che onesta e passaggio del turno guadagnato.

7. David Di Michele, Lecce-Udinese

Ottavi di Coppa Italia del 2004. L'Udinese batte il Lecce di Zeman con un 5-4 pirotecnico. Protagonista assoluto è David Di Michele, autore di una tripletta e di un rigore parato nel recupero a Vucinic. L'attaccante era finito in porta per sopperire all'espulsione di un giovanissimo Samir Handanovic.

8. Alvaro Arbeloa, Spagna-Sudafrica

Per fortuna nel 2013 tra Spagna e Sudafrica non c'è molto in palio, è solo un'amichevole. I cambi concordati sono 6, ma a pochi minuti dalla fine della partita, Valdes si fa male e Arbeloa prende il suo posto. La sua esperienza tra i pali dura pochissimo perché un delegato UEFA permette a Del Bosque di effettuare una settima sostituzione e inserire Pepe Reina.

9. Felipe Melo, Galatasaray-Elazigspor

All'ultimo minuto di Galatasaray-Elazigspor, i padroni di casa sono in vantaggio per 1-0. L'espulsione di Muslera sembra complicare la situazione, ma il rigore parato da Felipe Melo permette lo stesso al club di Istanbul di portare a casa i 3 punti.

PS. Esultanza da rivedere...

10. Lucas Ocampos in Siviglia-Eibar

Lucas Ocampos
Ocampos con i guantoni / Fran Santiago/Getty Images

Per via dell'emergenza Covid, le squadre possono effettuare fino a 5 cambi; ma nella sfida di Liga tra Siviglia e Eibar, al momento dell'infortunio di Vaclik, gli andalusi hanno lo stesso terminato le sostituzioni. Un intervento dell'ultimo minuto da parte del portiere improvvisato Ocampos permette comunque ai biancorossi di difendere l'1-0 (segnato proprio dall'argentino).

11. Kyle Walker in Atalanta-Manchester City

Kyle Walker
Walker con la divisa di Ederson / Michael Regan/Getty Images

Il 6 novembre 2019 l'Atalanta conquista il suo primo storico punto in Champions League. Gli uomini di Gasperini pareggiano 1-1 col City. A dieci minuti dalla fine, Claudio Bravo si fa espellere e Walker si ritrova a difendere i pali dei Citizens. La cosa divertente è che il terzino inglese è l'unico "portiere" a cui l'Atalanta non ha segnato in quell'edizione.

12. Harry Kane in Tottenham-Asteras Tripolis

Terza partita del girone C di Europa League. Il Tottenham vince agevolmente per 5-1 sul modesto Asteras Tripolis. All'87' arriva l'espulsione di Lloris, i cambi sono finiti e Harry Kane (autore di una tripletta) si propone volontario per sostituirlo. Vedendo il risultato, difficile rivedere Hurricane nuovamente tra i pali.

13. Cosmin Moti in Ludogorets-Steaua Bucarest

Nel 2014, ai supplementari dei preliminari di Europa League tra Ludogorets e Steaua succede di tutto: il portiere bulgaro Stoyanov si fa espellere e tra i pali finisce il difensore Moti. La sfida arriva ai rigori, "l'estremo difensore" ne para due, ne segna un altro e porta i suoi ai gironi.

14. Enzo Perez, River Plate-Santa Fe

Enzo Pérez
Enzo Perez MVP di ieri sera / Pool/Getty Images

Quello di Enzo Perez è solo l'ultimo episodio in cui è toccato a un giocatore di movimento mettere una pezza al forfait dei propri colleghi portieri. Come abbiamo detto, è la prima volta che un centrocampista viene schierato tra i pali dall'inizio, ma l'argentino non si è fatto spaventare dalla situazione e ha dimostrato che ogni calciatore può essere decisivo...anche giocando in un ruolo diverso.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità. 

facebooktwitterreddit