Crotone in ginocchio causa alluvione: giusto giocare la sfida con la Lazio?

Nov 21, 2020, 4:58 PM GMT+1
Lo stadio Scida
Lo stadio Scida | Maurizio Lagana/Getty Images
facebooktwitterreddit

"Secondo noi non ci sono le condizioni per giocare ma non deve essere un alibi e dobbiamo cercare di vincere su un campo difficile", così ha parlato il direttore sportivo della Lazio Igli Tare pochi istanti prima dell'inizio del match contro il Crotone, valevole per l'ottava giornata del campionato di Serie A. Partita disputata nonostante gli ingenti danni causati dal violento nubifragio che si è abbattuto sulla città calabrese nella notte tra venerdì e sabato scorsi.

Focalizzando l'attenzione sulla situazione all'interno dello stadio Scida, è stato ritenuto opportuno procedere con la partita per via delle buone condizioni del terreno di gioco. Tuttavia, per quasi tutto l'arco dei novanta minuti, le squadre hanno dovuto fare i conti con enormi pozzanghere che hanno rallentato lo svolgimento del gioco e un vento burrascoso capace di direzionare a proprio piacimento il pallone (e mettere a serio rischio la copertura dell'impianto sportivo).

Insomma, la maggiore preoccupazione ha riguardato viabilità e mezzi di soccorso destinati alla popolazione in difficoltà, non al centinaio di addetti ai lavori tra campo e spalti dello stadio. Alla fine, tenendo conto di tutti gli impedimenti del caso, la partita è stata giustamente giocata e portata a compimento con la vittoria rotonda per 2-0 dei biancocelesti di Simone Inzaghi. Risultato più che giusto per quanto visto. Ovviamente, le condizioni meteorologiche hanno compromesso lo spettacolo di due formazioni che si sono comunque affrontare a viso aperto e hanno permesso a chi soffre di ricercare nel calcio quell'ora e mezza di spensieratezza.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.

facebooktwitterreddit