Juventus

Cristiano Ronaldo e la 'carta segreta': la Juve rischia una multa di 60 milioni

Stefano Bertocchi
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo / Naomi Baker/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'inchiesta Prisma sulle plusvalenze, culminato con l'interessamento della FIGC alla questione, tiene alta la tensione in casa Juventus. Lo scenario descritto da La Repubblica è chiaro anche per quanto riguarda il contratto di Cristiano Ronaldo e la famosa 'carta segreta' riguardante gli accordi fra il club bianconero ed il portoghese: elementi che potrebbero creare grossi problemi alla società.

Cristiano Ronaldo, Marcus Rashford
Cristiano Ronaldo / Naomi Baker/GettyImages

Secondo il quotidiano, infatti, gli inquirenti ritengono di avere almeno ricostruito tale carta attraverso le scritture private che prevedevano, dopo le rinunce dei calciatori a parte dei loro stipendi durante il primo periodo della pandemia, il ritorno delle somme di denaro in un successivo momento. I soldi sarebbero poi rientrati nei conti dei giocatori ai quali erano arrivate garanzie con accordi "non depositati in Lega", si legge sul giornale.

Un accordo del genere non depositato può portare a sanzioni gravi: se una società "pattuisce con i propri tesserati o corrisponde loro compensi, premi o indennità in violazione delle disposizioni federali, è punita con l’ammenda da uno a tre volte l’ammontare illecitamente pattuito o corrisposto oltre a uno o più punti di penalizzazione". Per farla breve, se davvero esistesse la carta da 19,975 milioni di euro, la Juventus rischierebbe quindi una multa da 20 a 60 milioni di euro.


Segui 90min su Instagram

facebooktwitterreddit