Juventus

Il Covid stronca i conti della Juventus: perdita record di almeno 191 milioni nel semestre 2020-21

Niccolò Mariotto
Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Emilio Andreoli/Getty Images
facebooktwitterreddit

La Juventus ha chiuso il bilancio 2020/21 con una perdita di almeno 191 milioni di euro. A riportarlo è l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport analizzando nei dettagli la situazione del club bianconero da un punto di vista economico e finanziario.

Allianz Stadium
Allianz Stadium / Daniele Badolato - Juventus FC/Getty Images

Si tratta di una stima frutto dalla somma algebrica del bilancio semestrale al 31 dicembre 2020 di -113.7 milioni di euro e di quello diffuso lo scorso 30 giugno 2021 di -77 milioni. Il dato tuttavia non è ufficiale, sarà la stessa Juventus nella riunione tra il 13 ed il 16 settembre a varare il documento contabile relativo alla scorsa stagione.

Trattandosi di una stima dunque la perdita potrebbe essere ancora più alta e potrebbe aggirarsi intorno ai 210 milioni di euro. Si tratterebbe di un record per i bianconeri in quanto la perdita più alta della storia della Juventus (pari a 95 milioni) risale alla stagione 2010/11. Oltre a questo per il club si tratterebbe pure del quarto bilancio di fila in rosso.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Marco Canoniero/Getty Images

Il Covid ha ovviamente inciso su tutto questo tra mancati incassi dallo stadio (-80 milioni di euro) e quant'altro: alla luce di questo il CdA bianconero ha già dato l’ok per un aumento di capitale da 400 milioni da realizzarsi entro la fine del 2021.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit