Calciomercato Juventus

Il Covid cambia il calciomercato della Juventus: la nuova strategia e le nuove priorità

Antonio Parrotto
Pavel Nedved, Andrea Agnelli, John Elkann
Pavel Nedved, Andrea Agnelli, John Elkann / Nicolò Campo/Getty Images
facebooktwitterreddit

Il Covid cambia le strategie di mercato dei grandi club e non solo. Bisogna fare i conti con la pandemia anche in questa sessione di calciomercato. E la Juventus non fa eccezione. Il club bianconero ha cambiato strategia, cambiando anche in dirigenza.

E' andato via Fabio Paratici ed è stato promosso Federico Cherubini. Arriverà Maurizio Arrivabene nel ruolo di amministratore delegato. Cambieranno alcuni parametri e cambieranno anche alcune linee guida per il nuovo mercato.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Jonathan Moscrop/Getty Images

Ci saranno degli investimenti ma non a cifre esagerate. Ok per i 40 milioni per Locatelli, ad esempio, ma attenzione anche ai tanti giocatori già in rosa, come ad esempio quel Luca Pellegrini che rientrerà dal prestito al Genoa, probabilmente per rimanere in bianconero e giocarsi le sue carte. Risparmiare e cercare operazioni fantasiose, questa è la nuova strategia della Juventus all'era del Covid. Ora la Juventus ha tre priorità: Locatelli (o comunque un centrocampista), un vice-Szczesny e un altro attaccante, in attesa della decisione di Cristiano Ronaldo che dovrà scegliere se proseguire alla Juventus o se andare via. Intanto la Juve ha scelto di cambiare strategia. E' l'evoluzione dell'era Covid.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di calciomercato.

facebooktwitterreddit