Inter

Cottarelli: "Interspac? Il nostro progetto non piace a Zhang"

Alessio Eremita
Carlo Cottarelli
Carlo Cottarelli / Stefano Guidi/GettyImages
facebooktwitterreddit

Nel mese di giugno si è tenuto un incontro tra il sindaco di Milano Giuseppe Sala e Carlo Cottarelli. Alcune voci hanno raccontato di un colloquio per Interspac, progetto di azionariato dei tifosi per aiutare finanziariamente l'Inter. Oggi, sulle colonne del Corriere della Sera, l'economista ha voluto smentire i rumors annunciando che la sua idea è stata bocciata dal presidente nerazzurro Steven Zhang: "Giuro, ero lì ero lì per quello. È chiaro che a Zhang non piace il progetto, ma non è mai detta l’ultima parola".

Cottarelli ha poi parlato del possibile avvicinamento tra PD e Azione. Roberto Calenda lo aveva presentato come candidato alla presidenza della Regione Lombardia: "Spero che ci sia. Mi considero ancora un liberal democratico e vedo come naturale l’alleanza tra liberal democratici e socialdemocratici. Vediamo cosa succede dopo il 25 settembre".

Steven Zhang
Steven Zhang / Marco Canoniero/GettyImages

Infine, Cottarelli ha approfondito la questione legata al Pnrr:"Se vincesse il centrodestra, grandi città con una vocazione fortemente internazionale come Milano avrebbero pesanti ripercussioni. Milano è al centro dell’Europa, all’altezza di capitali come Parigi e Berlino e non di Budapest. Quello che vogliamo fare con tutte le forze è mettere a terra il Pnrr che ha iniziative fondamentali per quanto riguarda il trasporto pubblico e la sanità, due delle grandi criticità della Lombardia. Parlo dei collegamenti dei treni regionali e della medicina territoriale di cui avremmo avuto un gran bisogno durante il Covid. Noi sappiamo cosa fare ma bisogna farlo sul serio e non per finta".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit