Inter

Cosa sta succedendo tra Inter e DigitalBits? La cronistoria del rapporto

Mirko Maurizi
DigitalBits
DigitalBits / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il problema che sta coinvolgendo l'Inter e DigitalBits sta diventando sempre più complesso. Ciò che oggi balza agli occhi è che la società di Milano ha oscurato il nome del suo sponsor dal proprio sito internet oltre che dalle maglie di Primavera e squadra femminile. La spiegazione sembra essere il mancato pagamento delle rate che DigitalBits deve versare nelle casse dell'F.C. Internazionale. Il tutto potrebbe essere legato al crollo di XDB, ovvero la cryptovaluta di DigitalBits. Ma partiamo dall'inizio.

L'inizio del rapporto

Nel settembre 2021 l'Inter ha ufficializzato l'accordo con DigitalBits, per un affare di 85 milioni di euro, nell'ottica della squadra di Milano di aprirsi sempre più al mondo digitale e delle Cryptovalute. Zytara Labs - da accordi - si impegnò dunque a sviluppare i dispositivi mobili dell’Inter disponibili sia su Apple che Google Play; inoltre, Inter avrebbe utilizzato la blockchain di DigitalBits, nell'ottica di integrare e accettare la criptovaluta XDB per i pagamenti allo stadio e negli store dell’Inter. DigitalBits è apparso da lì in poi come sleeve sponsor, ovvero sponsor di manica, della squadra.

FBL-ITA-SERIEA-CAGLIARI-INTER
DigitalBits come sleeve sponsor / ALBERTO PIZZOLI/GettyImages

Poi, a partire dalla stagione successiva, il main sponsor Socios.com ha lasciato spazio proprio a DigitalBits, sulla parte anteriore della maglietta della squadra di Appiano Gentile. L'upgrade ha visto così DigitalBits sostituire lo storico sponsor Pirelli in quello spazio occupato per oltre 20 anni.

Caos Digitalbits: cosa è successo

Pochi giorni fa l'Inter ha oscurato però dal suo sito internet lo sponsor principale, DigitalBits appunto. La ragione sembra essere il mancato pagamento delle delle rate previste nell'accordo da 85 milioni. La consistenza patrimoniale di Zytara-DigitalBits appare a questo punto (agli occhi del club) assolutamente dubbia, un discorso che del resto potrebbe legarsi (almeno mediaticamente) alle voci passate relative a scatole societarie offshore poco trasparenti, deriva frequente nella gestione di piccoli e grandi imperi delle cryptovalute. La crescente tensione potrebbe derivare proprio dal crollo di XDB, la cryptovaluta di DigitalBits, del 96,2%, rispetto al massimo storico di 1,03%.

Romelu Lukaku
Da sleeve sponsor a main sponsor / Giuseppe Bellini/GettyImages

Le possibili conseguenze

Ad oggi l'intesa appare ancora lontana. Sicuramente da entrambe le parti filtra interesse per cercare di trovare una soluzione comune per evitare scenari deleteri. D'altronde, è nell'interesse di tutti. Per ora, l'F.C. Internazionale ha già rimosso lo sponsor dalla maglia dell'Inter Woman, come emerso dalla presentazione delle nuove arrivate e dalla maglia usata nella tournée americana.

E' probabile che la stessa scelta venga fatta anche per la Primavera. La soluzione non sembra essere vicina, con la nuova stagione ormai alle porte. L'Inter dovrà valutare con attenzione come agire, in tal caso così spinoso. Un eventuale simile rottura con il main sponsor sarebbe un caso davvero clamoroso e con ben pochi precedenti: intanto, sulla seconda maglia presentata oggi, il main sponsor è ancora presente.

facebooktwitterreddit