Juventus

Cosa Plusvalenze, cosa rischia la Juve? Si parla di possibili punti di penalizzazione

Stefano Bertocchi
Andrea Agnelli e Pavel Nedved
Andrea Agnelli e Pavel Nedved / Chris Ricco/GettyImages
facebooktwitterreddit

Nella serata di ieri la Procura di Torino ha comunicato alla Juventus chiusura delle indagini preliminari  relative alle ipotesi di reato di falso nelle comunicazioni sociali e false comunicazioni rivolte al mercato. È complicato ipotizzare che l'udienza preliminare possa avere luogo prima di febbraio, mentre per l'eventuale processo potrebbe essere necessario attendere la fine dell'estate.

Maurizio Arrivabene, Andrea Agnelli, Federico Cherubini, Pavel Nedved
Maurizio Arrivabene, Andrea Agnelli, Federico Cherubini e Pavel Nedved / Jonathan Moscrop/GettyImages

Queste le possibili tempistiche delle vicenda indicate da Tuttosport, che si chiede poi cosa rischia davvero la Juventus in questo momento. "Per il club è difficile pensare a qualcosa in più della multa (che può variare da 51mila euro a 1,5 milioni), per i dirigenti indagati la forchetta è davvero ampia e può arrivare anche a sei anni di reclusione. Si parla, ovviamente, di pena massima che è quasi impossibile associare al tipo di reato contestato alla Juventus", si legge sul giornale.

I risvolti sul piano sportivo, per ora, risultano essere ancora più complessi da valutare, anche perché tutto ruota intorno agli effetti del "falso", ovvero se le alterazioni di bilancio siano servite a rientrare nei parametri utili per l'iscrizione al campionato o meno. Se venisse accertato il primo caso potrebbero essere anche inflitti dei punti di penalizzazione.


Segui 90min su YouTube

facebooktwitterreddit