Juventus

Cosa manca alla Juventus per vincere la Champions League?

Giovanni Benvenuto
Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus, nel corso di quest'ultima sessione invernale di mercato, ha piazzato due colpi importanti. Allegri ha il centravanti tanto desiderato (Dusan Vlahovic) oltre al centrocampista (Denis Zakaria). I bianconeri adesso si preparano alla corsa per un posto nell'Europa che conta con maggiore consapevolezza. Quell'Europa che è stata spesso teatro di imprese ma anche di delusioni.

Adesso la domanda che qualcuno si pone è la seguente: cosa manca alla Juventus per vincere la Champions League? Se da un lato in quest'ultimo mese sono arrivati due innesti graditissimi, dall'altro c'è ancora tanto lavoro da fare. E' vero: l'attacco è stato puntellato, ma il centrocampo e la difesa non sono ancora all'altezza per competere con gli altri top club.

Primo passo? La ricerca di un terzino sinistro. Alex Sandro è stato letteralmente messo alla gogna dopo il pasticcio in Supercoppa Italiana contro l'Inter, segno evidente di come il brasiliano abbia ormai fatto il suo tempo. Lo stesso vale per Rabiot: il centrocampista francese è uno dei più bersagliati dai tifosi, complici molte prestazioni a fari spenti e il mancato adattamento nel mosaico tattico di Allegri.

Alexis Sanchez, Daniele Rugani, Matteo Darmian, Mattia Perin, Adrien Rabiot, Arthur, Giorgio Chiellini, Alex Sandro
La sconfitta della Juventus in Supercoppa Italiana / Jonathan Moscrop/GettyImages

Chi servirebbe sulla corsia di sinistra? Sicuramente un profilo in grado di bilanciare fase difensiva e offensiva. La soluzione potrebbe essere nella Eredivisie, con Nicolas Tagliafico dell'Ajax. Se guardiamo invece sulla mediana molto importante l'approdo di Zakaria alla Continassa, ma ovviamente un solo colpo non basta. Locatelli andrebbe affiancato non solo da un centrocampista fisico ma anche da una mezz'ala in grado di dar manforte alla costruzione del gioco oltre a inserirsi negli spazi. L'identikit potrebbe corrispondere a Milinkovic-Savic, e perché no? Anche Zielinski del Napoli farebbe comodo.

Se guardiamo invece l'attacco non si può non considerare l'imminente metamorfosi di Morata: con Vlahovic al centro, lo spagnolo si collocherà sulla fascia destra in un ruolo alla "Mario Mandzukic". Morata, per spirito di sacrificio e caratteristiche gradite ad Allegri, accetterebbe il ruolo di pivot ma in quella posizione del campo forse servirebbe un esterno offensivo a tutta fascia. Il sogno proibito? Ziyech del Chelsea, ma si sa che i Blues sono bottega cara e in ogni caso sarà difficile intavolare una trattativa. Meglio virare su Zaniolo, nome più fattibile dati i costi dell'operazioni e la duttilità del giocatore.

Tra difesa, centrocampo e attacco ancora sono tanti i progressi che deve perseguire la Juventus. Nel frattempo, nel corso di quest'ultimo mese, qualcosa si è mosso ma ancora è poco per poter alzare l'asticella in Europa. Tra colpi fattibili e desideri: ecco (forse) cosa manca alla Juventus per vincere la Champions.

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit