Calcio estero

Coppa d'Africa, arbitro fischia prima la fine: è caos dopo l'errore in Tunisia-Mali

Giovanni Benvenuto
Tunisia-Mali
Tunisia-Mali / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

Una situazione alquanto grottesca quella che si è creata durante il match di Coppa d'Africa tra Tunisia e Mali. Un fatto che sta facendo discutere: nei minuti conclusivi del match l'arbitro Sikazwe ha fischiato per ben tre volte scatenando l'ira dei calciatori di entrambe le squadre.

Tunisia v Mali - 2021 Africa Cup of Nations
Tunisia-Mali / Anadolu Agency/GettyImages

In seguito a un check al Var per un ipotetico calcio di rigore, l'arbitro fischia erroneamente la fine del match al minuto 85, salvo poi tornare sui suoi passi. Pochi minuti dopo è costretto nuovamente a ricorrere all'aiuto della tecnologia per rivedere una sua decisione su un cartellino rosso al maliano El Bilal Touré. Il parapiglia si scatena quando il direttore di gara non assegna i minuti di recupero attivando la girandola di proteste da parte di tutta la nazionale tunisina. Sikazwe sarà costretto poi ad abbandonare il campo scortato dalle forze dell'ordine.

Non finisce qui: dopo le premiazioni di fine partita e le conferenze stampa del caso, succede l'inverosimile: il quarto uomo torna in campo e le nazionali di Mali e Tunisia vengono invitate a fare ritorno sul rettangolo verde per giocare 3 minuti di recupero. La nazionale nord-africana, furiosa per la gestione arbitrale, decide di non presentarsi e questo potrebbe portare anche a una sanzione nei confronti della Tunisia. Quel che è certo è che non è stato un bello spot per la competizione.

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit