Atalanta

Con il Lipsia è un dentro o fuori: senza Europa sarà rivoluzione Atalanta

Stefano Bertocchi
 Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini / Ciancaphoto Studio/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il turnover schierato da Gian Piero Gasperini contro il Sassuolo ha chiarito uno dei grandi obiettivi dell'Atalanta nella stagione in corso: andare il più avanti possibile in Europa League. Se in campionato il quarto posto in classifica (che vorrebbe dire Champions League) si è allontanato anche in questa giornata, la semifinale della competizione europea è invece a portata di mano.

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini / Ciancaphoto Studio/GettyImages

Dopo l'1-1 della RedBull Arena, la Dea è chiamata a ritrovare la vittoria al Gewiss Stadium: un successo permetterebbe ai nerazzurri di mettere piede nella semifinale di Europa League, dove in caso di qualificazione incrocerebbe la vincente di Rangers-Braga prima dell'eventuale ultimo atto.

Si tratta di un autentico dentro o fuori per la squadra di Gasperini, che vede ora nella vittoria della coppa la strada più breve per assicurarsi un altro anno tra le competizioni europee. La sensazione è che senza Europa la rivoluzione possa essere dietro l'angolo: la rosa va rinnovata ripartendo dai giovani, ma c'è anche da capire quali saranno le intenzioni della nuova proprietà. "Poi c'è anche il fattore Gasp, visto che il tecnico ancora non ha gettato le basi in vista della prossima stagione: nonostante il rinnovo, arrivato durante le contrattazioni tra il gruppo Percassi e la cordata capitanata da Stephen Pagliuca, l'allenatore nerazzurro ancora non ha ancora deciso quale sarà il proprio futuro" scrive TMW.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit