Fiorentina

Commisso e la paura su Vlahovic: cosa teme della Juve. Ora il ritorno in Italia e la strategia

Antonio Parrotto
Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic / Gabriele Maltinti/GettyImages
facebooktwitterreddit

Rocco Commisso sta per tornare in Italia. A quasi due mesi dall'ultima volta, il presidente della Fiorentina, stando a quanto riferito da La Repubblica, farà il suo ritorno a Firenze e potrà vedere da vicino la sua creatura, che ora ha una classifica sicuramente importante e diversa rispetto agli ultimi anni.

Il patron viola non ha commentato la straordinaria impresa contro il Milan capolista, cosa abbastanza insolita visto che si trattava di una delle poche imprese degli ultimi anni, da quando lui è presidente. Ma si pensa che questo silenzio sia dovuto anche a Dusan Vlahovic.

Rocco Commisso
Rocco Commisso / Alessandro Sabattini/GettyImages

Il presidente arriverà in Italia anche per definire la strategia in vista di gennaio. Non si può prescindere dal delineare una netta strategia per il futuro di Dusan. Bisognerà capire come muoversi nel mercato di gennaio. Ovviamente il lato economico è fondamentale. La Fiorentina vorrebbe privarsi di Dusan a gennaio perché senza rinnovo potrebbe essere l'ultima finestra utile per fare cassa in maniera davvero importante. Ma il giocatore vorrebbe andare via a giugno.

E questo potrebbe essere un assist importante per le ambizioni europee della Fiorentina. Dunque: aspetto economico da una parte e aspetto tecnico dall'altro. La paura di Commisso è che Vlahovic abbia già in mano un accordo con un altro club, magari con la Juve. Uno scenario che il club vorrebbe evitare.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit