Serie A

Comincia il Ramadan: dieci i giocatori coinvolti tra Milan, Inter e Napoli

Giovanni Benvenuto
Kalidou Koulibaly
Kalidou Koulibaly / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

La corsa Scudetto entra nel vivo: Milan, Napoli e Inter sgomiteranno in questo mese per aggiudicarsi il titolo. Sempre ad aprile però c'è un dettaglio extra-calcistico che potrebbe rendere complicato il rush finale per alcuni atleti, ovvero il Ramadan.

I musulmani, in un arco di tempo di un mese che cambia collocazione nel calendario di anno in anno, digiunano dall’alba al tramonto per commemorare la prima rivelazione del Corano a Maometto. Questo vale anche per i calciatori.

Quest'anno il Ramadan va dal 1 aprile, ieri, al 1 maggio, e tra Milan, Inter e Napoli, i calciatori di fede musulmana sono dieci. Nessun giocatore invece per la Juventus: dopo la partenza di Demiral verso l'Atalanta i bianconeri non hanno in rosa nessun musulmano e questo (forse) potrebbe rappresentare un vantaggio.

Merih Demiral
Merih Demiral / Soccrates Images/GettyImages

La squadra più "interessata" numericamente è il Napoli: i partenopei hanno in rosa Koulibaly, Ounas, Anguissa, Elmas e Ghoulam. Il Milan invece ha Bennacer, Kessié e Bakayoko, l'Inter solo Calhanoglu e Dzeko. In questo mese i giocatori non potranno idratarsi nel corso dei match. Come rimediare? Grazie al lavoro attento dei nutrizionisti dei rispettivi club e anche a qualche allenamento "speciale". Un caso è quello di Vojvoda del Torino: il giocatore granata ha pubblicato sui social una scatto che lo ritrae correre alle due di notte, quando tutto è permesso. Faranno lo stesso anche gli altri calciatori delle big?


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit