Come stanno andando gli obiettivi di mercato estivi dell'Inter?

Andrea Gigante
Paulo Dybala
Paulo Dybala / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

La scorsa estate ha visto l'Inter passare come lo zimbello del calciomercato. Questo perché i nerazzurri non sono riusciti a chiudere quei colpi che stampa e addetti ai lavori davano per certi. In più occasioni Simone Inzaghi e Beppe Marotta sono addirittura usciti allo scoperto, dichiarando che questo o quel giocatore erano dei concreti obiettivi. Tuttavia, alla fine nessuno di loro è sbarcato a Milano.

A distanza di cinque mesi dalla chiusura del mercato estivo è dunque possibile stabilire se i loro mancati arrivi possano costituire un motivo di rimorso oppure se l'Inter si è evitata una delusione. Insomma, come si sono comportati i vecchi obiettivi dei nerazzurri in questa prima parte di stagione?

Paulo Dybala

Paulo Dybala
Paulo Dybala / Danilo Di Giovanni/GettyImages

Erano diverse le ragioni che stavano spingendo Marotta a ingaggiare Paulo Dybala: in primis il desiderio di fare uno sgambetto alla Juventus, poi perché un nome del genere avrebbe infiammato il popolo interista, infine perché un giocatore come la Joya avrebbe permesso alla squadra di Inzaghi di compiere un enorme salto di qualità sia in Italia che in Europa.

Alla fine però l'ad nerazzurro ha fatto altre scelte. Il ritorno di Romelu Lukaku ha di fatto precluso la possibilità di ingaggiare un altro attaccante economicamente pesante così, seppur senza mai dirlo espressamente, l'Inter si è defilata dalla corsa per l'argentino, alla fine accasatosi alla Roma.

In giallorosso Dybala si sta affermando come uno dei migliori giocatori della rosa allenata da José Mourinho. Certo, qualche infortunio continua a infastidirlo, ma l'ex Juve sta pian piano ritornando un giocatore affidabile anche sul piano fisico. Visto il rendimento di Lukaku, forse dalle parti di Viale della Liberazione si stanno mangiando le mani.

Gleison Bremer e Nikola Milenkovic

Gleison Bremer
Gleison Bremer / Marco Canoniero/GettyImages

In questo caso invece non si può parlare di rimpianti. Nonostante le insistenti voci che davano l'affare come fatto, l'Inter avrebbe acquistato Gleison Bremer solo in caso di cessione di un difensore titolare. Per tutta l'estate si è parlato di una partenza di Skriniar direzione Paris Saint-Germain, ma i nerazzurri hanno declinato le offerte dei parigini dandosi come obiettivo il rinnovo del difensore slovacco che, sebbene non sia ancora arrivato, risulta ancora possibile. Per quanto riguarda Bremer, il brasiliano si è unito alla Juventus, dove sta dimostrando di poter sostituire un gigante come Chiellini.

In parte simile il discorso di Nikola Milenkovic. Il serbo era prossimo alla scadenza di contratto con la Fiorentina, che per non perderlo a zero lo avrebbe potuto cedere a prezzo di saldo la scorsa estate. Anche qui l'Inter ha fatto la sua scelta: come centrale di riserva ha infatti puntato su Acerbi, fedelissimo di Inzaghi dai tempi della Lazio.

Marcus Thuram

Marcus Thuram
Marcus Thuram / Marc Atkins/GettyImages

Marcus Thuram è l'unico obiettivo dello scorso mercato che non è definitivamente sfumato. Le strade dei nerazzurri e dell'attaccante francese sono state prossime a incrociarsi in più occasioni e ancora non è detta l'ultima parola.

Già, perché il figlio d'arte ha da tempo annunciato che non rinnoverà il proprio contratto con il Borussia Mönchengladbach e che saluterà a fine stagione. L'Inter resta alla finestra e segue con insistenza quello che potrebbe essere uno dei protagonisti della nazionale francese per i prossimi anni.

facebooktwitterreddit