Calcio estero

Come sono andati i primi big match della stagione?

Francesco Castorani
Haaland esulta con la maglia del City
Haaland esulta con la maglia del City / Justin Casterline/GettyImages
facebooktwitterreddit

Si può finalmente tornare a parlare di calcio, quello giocato. Anche se non hanno ovviamente la valenza di gare che portano a un futuro titolo, molte big si sono già messe all'opera, affrontandosi nelle tournee che le accompagneranno all'inizio della stagione. Tra una settimana alcune saranno impegnate nel disputare la Supercoppa del proprio paese, altre quella Uefa.

I big match attirano tifosi allo stadio, soprattutto in realtà dove gli appassionati non hanno possibilità di vedere i campioni che militano in Europa. Nella notte di ieri ne sono andati in scena ben tre. Scopriamo chi si è sfidato e quali saranno i big match da non perdere nei prossimi giorni.

1. Bayern Monaco - Manchester City 0-1

La prima di Haaland contro i soliti rivali di questi anni tedeschi non poteva andare diversamente. Gol all'esordio e vittoria di misura per il norvegese. Formazioni quasi interamente titolari sia per Nagelsmann che per Guardiola, ma dominio assoluto del Manchester dal punto di vista del gioco e delle occasioni create.

Prove di Champions, o almeno di coppe. Sia i bavaresi che gli inglesi sono giunti alla parte finale del precampionato. Tra una settimana il Bayern affronterà il Lipsia in Supercoppa di Germania, e lo stesso giorno il City disputerà il Community Shield contro il Liverpool. Chi arriverà più preparato?

2. Arsenal - Chelsea 4-0

Sconfitta sonora per Tuchel e i suoi blues. Lukaku è andato via, così come Christensen e Rudiger, ma il Chelsea si è attivato sul mercato acquistando Koulibaly e Sterling. L'inglese ha giocato dal primo minuto, il senegalese ha avuto i suoi primi 20 con i blues nel finale di partita, a risultato già compromesso.

Un dominio assoluto dei gunners di Arteta che hanno capitalizzato 4 tiri su 10 in gol, mandando a segno quattro marcatori diversi. Ha aperto le danze il nuovo 9 Gabriel Jesus, poi il raddoppio di Odegaard, il tap-in di Saka e il colpo di testa di Lokonga. Il primo derby di Londra va all'Arsenal, a cui resta solo l'Emirates Cup contro il Siviglia prima dell'inizio della stagione; il Chelsea invece incontrerà l'Udinese come antipasto dell'esordio in Premier League.

3. Real Madrid - Barcellona 0-1

Un Clasico non è mai banale e, infatti, i toni in certi momenti della gara si sono anche accesi. Ancelotti ha sperimentato in cerca di nuove soluzioni, Xavi ha iniziato invece a mostrare i nuovi volti e, forse, una bozza di formazione titolare tra i tanti ballottaggi dei blaugrana. Meglio i catalani che hanno sfiorato il gol in più di un'occasione vincendo con un risultato di misura, ma che avrebbe potuto essere molto più largo.

C'era attesa per il debutto di Robert Lewandowski (con la 12 sulla schiena), la cui esultanza è stata negata solo dalla scivolata miracolosa dell'ex compagno al Bayern David Alaba. La rete che ha deciso il primo Clasico della stagione l'ha siglata Raphinha, il nuovo esterno brasiliano si è presentato con un mancino violento all'incrocio dei pali dopo l'errore di Eder Militao.

Pablo Páez Gavira, Raphinha
Real Madrid v Barcelona - Preseason Friendly / Ethan Miller/GettyImages

Al Real mancano due incontri prima della Supercoppa Uefa contro l'Eintracht Francoforte in programma il 10 agosto, e uno di questi sarà contro la Juventus; bianconeri che incontreranno tra qualche giorno anche il Barcellona, che invece si avvicinerà alla Liga dopo due amichevoli morbide contro gli statunitensi del New York Red Bulls e i messicani dell'U.N.A.M.

Prove di big match, forse meno spettacolari del solito, ma comunque molto sentite.


Segui 90min su Youtube.

facebooktwitterreddit