Napoli

Come rilanciare il progetto del Napoli (nonostante i possibili addii eccellenti)

Giancarlo Pacelli
Rilanciare il Napoli con alcune mosse
Rilanciare il Napoli con alcune mosse / MB Media/GettyImages
facebooktwitterreddit

Mai come quest’anno il Napoli sta seriamente pensando ad una ristrutturazione totale, vuoi per l’incomprensione con i giocatori in scadenza, vuoi per la volontà di questi di lasciare la città. Sono molti, infatti, i nomi caldi che dovrebbero partire per lasciare il posto a nomi nuovi, nomi che dovrebbero poi far si che il Napoli torni forte come lo è stato la passata stagione. I giocatori in discussione o comunque destinati a partire sono i pilastri del Napoli degli ultimi quattro/cinque anni, e anche di più: Koulibaly, Mertens e Fabian Ruiz su tutti. Senza dimenticare Ospina, sebbene la sua situazione sia meno intricata del previsto.

Napoli: la situazione del mercato

De Laurentiis non ha incontrato l’agente di Koulibaly Ramadani, il che significa che le parti sono ancora lontane. Due dovrebbero essere le strade possibili per l’attuale capitano. La prima è relativa al fatto che in caso arrivi una cifra di 40 e passa milioni di euro il Napoli potrebbe pensare al suo addio; la seconda invece, come riporta il Corriere dello Sport, potrebbe vederlo rimanere un altro anno in scadenza.

Quanto a Fabian Ruiz il discorso è ancora più complesso, lo spagnolo ha rifiutato l’offerta di rinnovo del Napoli. Potrebbe in breve ripetersi il caso Milik, che finì al Marsiglia dopo un tira e molla con la società durato mesi. Solo con una offerta che superi i 30 milion di euro si parlerà di addio sicuro, altrimenti lo spagnolo rischierebbe di fare la fine del polacco, rischiando anche il mondiale per il poco impiego da titolare.

Dries Mertens
Mertens lascia il Napoli in scadenza / Francesco Pecoraro/GettyImages

L’ultimo, ancora più spinoso caso, quello che più colpisce i tifosi, vede come protagonista Dries Mertens. In Nazionale hanno fatto discutere le sue parole sul futuro (“Pensavo di stare a Napoli, non ho sentito nessuno”). Il belga senza tanti giri di parole ha fatto capire che l’intesa col Napoli è tutt’altro che vicina.

Come rilanciare il progetto Napoli la prossima stagione?

I tifosi napoletani, appassionati quali sono, si affezionano ai giocatori, soprattutto a quelli che hanno sempre onorato la maglia, ma c’è bisogno di pensare al Piano B, al futuro prossimo. Pensando ipoteticamente all’addio dei tre sopra menzionati, lo scenario peggiore, come potrebbe essere rilanciato il progetto azzurro? Ebbene, bisogna pensare che al momento sono due le certezze, Mathias Olivera e Khvicha Kvaratskhelia, due giocatori obiettivamente forti, che daranno moltissimo alla squadra.

Si parla poi sempre più insistentemente di Gerard Deulofeu come alternativa a Mertens. Il suo ingresso al Maradona, dopo un anno straordinario a Udine, potrebbe dare nuova linfa agli azzurri che necessitano di un fantasista in grado di creare dal nulla la giocata. Insomma, i migliori sono sul punto di partenza, ma non bisogna dimenticare che il Napoli è una delle poche società che nel corso degli anni è riuscita a confermarsi grande nonostante gli addii eccellenti.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit