Come può inserirsi Mac Allister nella Juventus di Allegri?

Francesco Castorani
Argentina v France: Final - FIFA World Cup Qatar 2022
Argentina v France: Final - FIFA World Cup Qatar 2022 / Jean Catuffe/GettyImages
facebooktwitterreddit

Alexis Mac Allister è il nome che circola in queste ore per il centrocampo della Juventus. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, l'argentino campione del mondo uscente valuta la Juventus una squadra "straordinaria" e un suo trasferimento a Torino sarebbe possibile già a partire da gennaio, previa cessione di un altro interprete in quel ruolo.

Il suo Mondiale è stato fantastico, così come gli ultimi tempi a Brighton. Gli inglesi hanno sborsato per lui 8 milioni di euro nel gennaio del 2019, lasciandolo prima in prestito all'Argentinos Juniors fino a giugno e poi trasferendolo con la stessa modalità al Boca Juniors per altri sei mesi. In Premier League ha messo piede per la prima volta a gennaio 2020 e ha impiegato un po' di tempo a convincere Graham Potter delle sue qualità, trasformandosi nella passata stagione in un elemento determinante del Brighton.

Dopo la Coppa del Mondo in Qatar il suo valore di mercato è schizzato a 42 milioni di euro e le sue prestazioni sono diventate oggetto del desiderio di diversi Top club europei, tra cui proprio la Juventus di Massimiliano Allegri. Come si inserirebbe Alexis Mac Allister nel centrocampo bianconero?

Alexis Mac Allister
Argentina v France: Final - FIFA World Cup Qatar 2022 / Marvin Ibo Guengoer - GES Sportfoto/GettyImages

Come giocherebbe Mac Allister nella Juve

Mediano, mezz'ala o trequartista. Sono tutti ruoli che Alexis Mac Allister ha nelle sue corde grazie alla versatilità che lo contraddistingue. A 24 anni (compiuti alla vigilia di Natale) tocca quasi le 200 presenze con i professionisti, è un giocatore di livello in Premier League ed è tornato dalla spedizione in Qatar con il massimo riconoscimento Mondiale, da protagonista.

La Juventus ha bisogno di un rifinitore nella zona centrale del campo, di qualcuno che aumenti la qualità delle giocate da affiancare a Adrien Rabiot e che allegerisca la pressione su Fagioli e Miretti. Mac Allister, che da trequartista ha giocato con le maglie di Argentinos Juniors e Brighton, da mezz'ala con le prime due oltre che con Boca e Nazionale e da mediano nella stagione corrente con Potter e De Zerbi, sarebbe un rinforzo importante per i bianconeri.

E per un rinforzo importante servono cifre importanti. Data la giovane età del calciatore, le recenti prestazione e un contratto fino al 2025 (rinnovato a ottobre con opzione per un altro anno), i margini per abbassare le pretese sembrano essere davvero pochi. Il centrocampista argentino, impegnato nei festeggiamenti, non è ancora tornato a disposizione: due le settimane di vacanze concesse dal tecnico Roberto De Zerbi che ne ha elogiato in conferenza stampa le prestazioni messe in campo al Mondiale ritenendolo tra i migliori della competizione.

Mondiale che era partito nel peggiore dei modi per il centrocampista del Brighton. 0 minuti nella sconfitta d'esordio con l'Arabia Saudita e poi un climax ascendente che l'ha portato fino all'assist in Finale contro la Francia per Di Maria. Sempre da mezz'ala, tranne che con la Croazia, in cui Scaloni ha deciso di allargarlo a sinistra, ruolo già ricoperto in passato e prestazione portata a termine con la solita generosità.

Alexis Mac Allister non sembra essere un calciatore il cui livello è condizionato da un mese positivo. Il Mondiale l'ha vinto da titolare e il suo valore di mercato si stava impennando a prescindere grazie alle gare disputate con il Brighton. Riuscirà la Juventus a regalare ad Allegri un rinforzo di qualità?

facebooktwitterreddit