MLS

Come funziona la MLS? Qual è la formula del campionato?

Marco Deiana
Playoff MLS 2021 tra New York City e Philadelphia Union
Playoff MLS 2021 tra New York City e Philadelphia Union / Tim Nwachukwu/GettyImages
facebooktwitterreddit

Come tutti i grandi sport di squadra americani, la MLS non è da meno e la sua formula è diversa rispetto a quanto siamo abituati con i campionati europei. Il torneo nord americano, che comprende squadre degli Stati Uniti e (poche) squadre del Canada, infatti ha un regolamento tipicamente americano, con le società divise in due gruppi (Est e Ovest) e gare ad eliminazione diretta per decretare la squadra vincitrice della competizione.

Ah, dimenticavo. Come nelle altre grandi leghe americane legate a sport professionistici, in MLS non esistono promozioni e retrocessioni. Al massimo vengono inserite nuove squadre (franchigie) di anno in anno, aumentando il numero di club presenti nel campionato, pur senza variare il numero di partite da disputare durante l'anno.

La formula della MLS

Partiamo subito da una piccola curiosità. La MLS si gioca durante l'anno solare: in linea di massima il campionato inizia nel mese di marzo per poi concludersi nel mese di novembre dello stesso anno.

Le squadre della MLS vengono divise in due gruppi (chiamati conference): Western Conference e Eastern Conference. Il tutto seguendo la posizione geografica dei club. A quel punto può partire il campionato, che si svolge in due fasi.

La prima fase è quella della stagione regolare, che vedrà ogni squadra disputare esattamente 34 partite (17 in casa e 17 in trasferta), senza la regola dell'andata e ritorno. Infatti una squadra affronta un avversario un numero variabile di volte. In questa prima fase si assegnano - e su questo cambia poco rispetto all'Europa - tre punti per vittoria, un punto per ogni pareggio e zero punti in caso di sconfitta.

La seconda fase invece è quella dei playoff, fase che porta anche all'assegnazione del titolo. In questa fase partecipano le sette squadre meglio classificate - in ciascun girone - al termine della stagione regolare.

La due prime classificate delle due Conference passano di diritto ai quarti di finale dei playoff, mentre le squadre che si sono posizionate dalla seconda alla settima posizione (in entrambe le Conference) disputano un turno preliminare.

  • 1ª classificata Western Conference - Quarti di finale playoff
  • 1ª classificata Eastern Conference - Quarti di finale playoff
  • 2ª, 3ª, 4ª, 5ª, 6ª e 7ª classificata Western Conference - Turno preliminare playoff
  • 2ª, 3ª, 4ª, 5ª, 6ª e 7ª classificata Eastern Conference - Turno preliminare playoff

Al termine del turno preliminare, la MLS avrà quindi otto squadre che lotteranno nei playoff verso la vittoria finale, con gare di sola andata ad eliminazione diretta, fino alla finalissima che si gioca sul campo della squadra che si è piazzata meglio nel corso della stagione regolare.

Le qualificazioni alle CONCACAF Champions League

Tramite la MLS si qualificano tre dei quattro club statunitensi che poi partecipano alla Champions League CONCACAF (ossia la Coppa dei Campioni del Nord America). Uno di questi posti viene assegnato alla squadra che fa più punti totali nella stagione regolare, un altro posto viene assegnato a chi vince la Conference opposta (rispetto alla squadra che fa più punti in generale nella stagione regolare) e poi - naturalmente - un posto è assegnato di diritto alla vincitrice della MLS.

Il quarto posto statunitense per la CONCACAF Champions League viene assegnato alla vincitrice della coppa nazionale (Lamar Hunt US Open Cup).

Come per i campionati europei (almeno i più importanti), se una squadra ottiene più assegnazioni (per esempio vince la MLS ed è anche quella che ha totalizzato più punti nella stagione regolare), si scorre la classifica della stagione regolare fino a trovare la prima squadra non ancora qualificata alla competizione.

Attenzione, come detto in precedenza, in MLS partecipano anche alcuni club canadesi. Bene, questo discorso non riguarda loro. Infatti i club canadesi si qualificano alla CONCACAF Champions League tramite il Canadian Championship. Se un club canadese dovesse occupare uno dei posti che assegna la partecipazione alla Coppa dei Campioni, questa viene scartata e - come spiegato poco sopra - si scorre la classifica, trovando la prima squadra non ancora qualificata.


Articolo scritto da Marco Deiana.

facebooktwitterreddit